Il Presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria, ha effettuato tre sopralluoghi su altrettante Strade provinciali.

Accompagnato dal Dirigente del Settore Tecnico, Angelo Carmine Giordano, e dai funzionari tecnici: Salvatore Minicozzi, Giancarlo Marcarelli, Filippo Iadanza, Alessandrina Papa e Mario Caracciolo, e con il Capo Staff Renato Parente, il Presidente ha voluto verificare di persona l’andamento di alcuni lavori, assistere alla consegna di un altro e discutere con i Sindaci interessati di ulteriori interventi di messa in sicurezza. Più precisamente:

-con i Sindaci di Cusano Mutri, Giuseppe Maturo, e di Cerreto Sannita, Giovanni Parente, ha effettuato un sopralluogo sulla Strada provinciale “Mutria” ed ha esaminato con loro e con gli ingegneri del Settore i possibili percorsi tecnici e le opzioni amministrativi per la messa in sicurezza dell’arteria, essenziale per i collegamenti con Cusano Mutri e Pietraroja e con Bocca della Selva;

-con Luigi Facchino, Sindaco di Fragneto Monforte, ha presenziato alla formale consegna dei lavori all’Impresa Picciuto di San Bartolomeo in Galdo e all’apertura del cantiere dei lavori di risanamento e messa in sicurezza di un tratto in frana sulla Strada provinciale n. 97 “Vitulanese II tronco” collegante Fragneto Monforte e Ponte;

-con Pasquale Iacovella, Sindaco di Casalduni, ha effettuato un sopralluogo per l’avvio dei lavori di messa in sicurezza e ripristino della spalla sinistra del torrente Malepara sulla provinciale n. 95 collegante Campolattaro – Fragneto Monforte – Casalduni. Questi lavori, dell’importo di 300mila Euro, fanno seguito ad un precedente intervento, portato a compimento dalla stessa Provincia, con il quale fu ricostruito il ponte sul Malepara spazzato via dall’alluvione dell’ottobre 2015. Sulla spalla sinistra del torrente, tuttavia, non fu possibile portare a termine la ricostruzione della carreggiata tanto che il traffico veicolare oggi si svolge su una sola corsia: dunque, verranno ora realizzate ulteriori opere, a cura della Impresa Barone Costruzioni, per la ricostruzione della sezione della strada che non c’è più e la sua messa in sicurezza al fine di consentire la riapertura dell’intera carreggiata. In un altro punto sulla stessa arteria n. 95, inoltre, a circa tre chilometri di distanza dal torrente Malepara, il Presidente Di Maria ha visionato il cantiere dei lavori di una costruenda paratia, a cura dell’Impresa Ferraro Costruzioni, per la messa in sicurezza di un ampio tratto di carreggiata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.