Sabato 1 agosto è stato notificato all’Asl un caso di COVID dall’Ospedale San Pio, in una persona ultraottantenne, residente a San Giorgio la Molara. Immediatamente si è proceduto alla individuazione dei contatti stretti e alla prescrizione della quarantena domiciliare.
Lunedi 3 agosto tutti i contatti del caso positivo sono stati sottoposti ad accertamento diagnostico con tampone nasofaringeo. Sono risultati tutti negativi ad eccezione del marito della signora ricoverata al S. Pio, peraltro, completamente asintomatico.
Poiché la persona affetta è stata assistita da una infermiera, si è deciso di testare anche due comunità di anziani che potevano aver avuto contatti con l’operatrice sanitaria che, sottoposta a tampone, è risultata negativa.
Si è, quindi, deciso di rivolgere una particolare attenzione alle comunità di anziani, che pur non trovandosi in specifiche condizioni di pericolo – Ha dichiarato il direttore generale, Volpe – sono costituite da persone fragili e più a rischio. Pertanto, sono state sottoposte all’esame per rilevare l’eventuale presenza del virus Covid-19, 110 persone. La raccomandazione alla comunità – conclude il DG- è comunque quella di rispettare in maniera puntuale le norme comportamentali che fino ad oggi ci hanno consentito di impedire una diffusione massiva del contagio nella nostra provincia”.

R.Avenia
Ufficio Stampa Asl BN

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.