“I recenti fatti politici hanno scosso la nostra comunità, facendo concludere, in maniera anticipata, l’esperienza amministrativa della compagine da me guidata.

Ritengo che questa triste pagina di storia locale necessiti di un atteggiamento fiero, responsabile e di un progetto condiviso, che possa garantire a Telese Terme uno slancio unitario e un profilo inclusivo, in grado di contare sul contributo prezioso di tutti. La nostra comunità ha sempre più bisogno di essere viva, dinamica, animata dalle forze culturali, sociali, imprenditoriali che la rendono ricca e le garantiscano le opportunità di un futuro possibile.

Anziché puntare sulle ambizioni personali e sugli ostracismi di parte, c’è bisogno di mettere al centro gli interessi del cittadino, incomprensibilmente violati, e le priorità della persona umana, del senso di legalità in cui essa trova piena tutela, ricucendo l’equilibrio spezzato, per la fisiologica evoluzione di un percorso che avrebbe dovuto consegnare, solo dopo qualche settimana, la parola agli elettori, i quali con libero e insindacabile giudizio sarebbero stati chiamati a decidere il progetto da costruire per il bene comune.

C’è bisogno di idee rinnovate, di proposte inedite, di futuro sano. Tutto ciò attraverso una limpida pianificazione degli obiettivi da raggiungere. È per questo che faccio appello a coloro che desiderano condividere nuovi orizzonti di speranza per questo tempo tanto complesso del nostro Paese. Siamo chiamati a combattere e a vincere. Vogliamo farlo insieme, coesi, leali, appassionati, per la nostra terra, per un destino migliore. Chi vuol partecipare non si sottragga, aderisca a questo abbraccio civile e politico, partendo dalla fine imposta per scegliere un gioioso inizio”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.