Comunicato della Provincia di Benevento

Il Presidente della Provincia di Benevento Antonio Di Maria ha adottato stamani un  provvedimento che autorizza il prelievo e lo smaltimento di percolato dagli impianti di discarica dismessi presenti sul territorio sannita.

La delibera, adottata con la formula della “somma urgenza” a cura del Servizio preposto della Provincia, impegna 155mila Euro sul Bilancio dell’Ente.

Ancora una volta, dunque, la Provincia di Benevento, si assume il compito di rimuovere il percolato dalle discariche presenti sul territorio sannita da anni e anni, esercitando una (costosa) supplenza rispetto all’immobilità degli Enti preposti.

Oltretutto, queste discariche certamente non furono a suo tempo aperte dalla Provincia di Benevento; e, a rendere completa la beffa, le stesse sono ricolme di migliaia di tonnellate di rifiuti provenienti da altre Province, per lo più da quella di Napoli.

Triplice danno, dunque, per il territorio e per i cittadini del Sannio: ambientale, d’immagine, ed economico.

Gli impianti da cui verrà prelevato il percolato sono: Stir di Casalduni, discarica inattiva di Montesarchio, stoccaggio ecoballe di Fragneto Monforte, discarica operativa di Sant’Arcangelo Trimonte, discarica consortile inattiva di Sant’Arcangelo Trimonte e sito ex compostaggio di Molinara.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.