In vista della festa della Liberazione del 25 aprile, quest’anno abbiamo pensato di raggiungervi “a casa”, sotto i vostri balconi, portando la nostra idea di comunità, di celebrazione, di “liberazione”, di libertà. L’idea è quella di “avvicinare” le persone attraverso i pensieri, i disegni, le parole. Distribuiremo a tutti i bambini ed i ragazzi della scuola dell’infanzia, delle elementari e delle scuole medie, dei cartoncini e dei pastelli per impegnarli ne “La Battaglia dei pastelli”.

Il 25 aprile 1945 finiva la guerra e i testimoni che ancora ne parlano erano all’epoca bambini o tutt’al più ragazzi. Oggi sono i nostri nonni. Ed è a loro che potrete scrivere una lettera, dei pensierini, dedicare un disegno! O semplicemente immaginare attraverso un disegno, quale sarà la prima azione che farete, quando potrete uscire di casa “liberi” senza restrizioni. Il Coronavirus ci ha messi distanti. Ha impedito di stringerci la mano, di condividere la gioia della primavera. Ci impedisce di stare insieme. Di celebrare e festeggiare. Ma noi, non ci scoraggiamo!

Ed allora, abbiamo immaginato di trascorrere con voi questa giornata e, attraverso gli occhi dei bambini e dei nonni, rivivremo questo ricordo così importante per il nostro Paese. Insieme ai cartoncini ed ai pastelli, distribuiremo, ad ogni bambino, un pacco di pasta pennette donato dal Pastificio Rummo di Benevento. Il formato della pasta è ispirato ai più piccini e sicuramente rappresenta un simbolo di “italianità” ed eccellenza della nostra gastronomia locale.

Avremo tante bandierine da sventolare insieme alle canzoni ed all’allegria dei volontari della Protezione civile e della Misericordia di Guardia Sanframondi. A sostegno dell’evento, le Associazioni della piattaforma “guardianonsiferma”, insieme a tanti volontari che quotidianamente lavorano per la realizzazione di molteplici attività “virtuali” e non. Ultimo ma fondamentale dono, confezionato da alcune mamme della nostra comunità, le mascherine per tutti i bambini, in previsione del prossimo futuro, allorquando sarà possibile uscire di casa e ritornare nei parchi a giocare!

Si tratta di mascherine in stoffa colorata, realizzate a mano da Barbara e tante amiche volontarie, impegnate con entusiasmo e creatività nella sfida di rendere questi giorni più leggeri a tutti. Suoneremo il nostro Inno Nazionale per le strade di Guardia e…“Bella Ciao”, insieme a tanti brani scelti per questa giornata. Giocondo ci accompagnerà, con tanti palloncini, nastrini e tanto divertimento.

Scatteremo e scatterete tante foto e filmati da pubblicare nella nostra galleria. Inviateci i vostri messaggi, le vostre foto… Saremo lieti di pubblicarle durante la mostra “Coloriamo il futuro” da allestire nei locali del Museo dedicato a Paolo De Matteis.

Le istruzioni sono:

Affacciatevi ai balconi portando con voi strumenti di ogni genere, per cantare insieme.

Preparate le vostre mamme con le mascherine per ricevere i doni sopra descritti. Chiunque dovrà indossare guanti e mascherine e conservare sempre una distanza di un metro.

Esponete una Bandiera italiana o altro simbolo Tricolore.

Sotto i disegni, lettere o pensieri che andrete a comporre, scrivete la vostra dedica con nome e cognome del destinatario. Sarà nostra premura recapitarglielo!

Buona Festa della Liberazione a Tutti!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.