(Sponsorizzato) La Regione Campania partecipa all’importante manifestazione dedicata al mondo del vino, in programma dal 15 al 18 aprile a Verona, con oltre 200 aziende. La 52° edizione del Salone internazionale del vino e dei distillati ha preso il via in un clima di grande entusiasmo per le aziende campane e sannite, che si sono presentate unite all’appuntamento del Vinitaly.
L’obiettivo comune è quello di promuovere i vini e i prodotti del territorio, con lo slogan “Campania, dove il vino è leggenda”.

Un settore in forte crescita

Il settore vitivinicolo campano è in forte crescita e, come afferma il presidente De Luca, “negli ultimi 12 anni l’export italiano dei vini è cresciuto del 102%, quello della Campania del 300%. Vuol dire che siamo sulla strada giusta”.
Numerose sono le iniziative e le master class, che si svolgeranno nelle quattro giornate dedicate ai prodotti enogastronomici regionali, con la collaborazione dell’Associazione Italiana Sommelier. Ampio spazio viene concesso, inoltre, alle conferenze e convegni, che metteranno in risalto le possibilità di questo territorio ricco di cultura, vino e buon cibo.

Focus Sannio

Il Sannio, in particolare, è l’area della Campania che più si presta alla coltivazione della vite, favorita da un clima fresco e continentale e da terreni di natura argillosa.
Fin dall’antichità, in questo territorio, le numerose coltivazioni della vite hanno disegnato le colline della Valle Telesina, attraversata per tutta la sua lunghezza dal fiume Calore. Ad oggi, il Sannio vanta oltre 10mila ettari vitati, un milione di ettolitri di vino prodotto e numerosi riconoscimenti DOC.
Negli ultimi decenni, la vitivinicoltura sannita ha fatto passi da gigante, uscendo da una incredibile ed ingiustificabile emarginazione e marginalità per entrare a pieno titolo nel gotha produttivo nazionale e per presentarsi con tutti gli onori sul proscenio nazionale.” Con queste parole, il presidente della provincia, Claudio Ricci, ha commentato l’enorme crescita del comparto vitivinicolo sannita.
Le numerose aziende presenti sul territorio sannita si sono da sempre fatte portavoce di una rinnovata cultura vitivinicola, rivolta ai giovani e puntando alla qualità piuttosto che alla quantità. Sotto questo filone si muove, ad esempio, l’azienda sannita “Corte Normanna vini”, (www.cortenormanna.it) che organizza eventi e manifestazioni con lo scopo di interessare soprattutto i giovani e avvicinarli, in modo consapevole, al mondo del vino e dei prodotti enogastronomici locali.
L’augurio per i prossimi anni è, quindi, quello di investire sempre di più sui giovani e su questo territorio, spesso sottovalutato, ma che ha da offrire tanto soprattutto nel campo enogastronomico.

Barbara Lombardi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.