Lettera a Vincenzo De Luca

0

buongiorno egregio presidente De luca mi presento sono salvatore d’onofrio un ragazzo campano e precisamente di Telese Terme un piccolo paesino di 7000 anime in provincia di Benevento mi rendo conto che essere il presidente di una regione come la campania afflitta da tanti problemi non è affatto semplice ragion per cui forse impegnato a dare una risposta ad altri problemi di prioritaria importanza cestinera’ questa mail … beh io data la tenacia che mi contraddistingue ci provo lo stesso poiche ‘ visto il suo ruolo di presidente della campania E in quanto massima autorita’ della nostra regione la reputo la persona piu adatta a dare una risposta chiara e soddisfacente al problema che mi affligge ormai da tanto troppo tempo .benche la nostra sia una conoscenza epistolare ” via mail ” come due persone che si conoscono per la prima volta non posso spiegarle il problema che ho senza averle prima spiegato la mia storia come detto in precedenza sono un ragazzo di quasi 27 anni , disabile dalla nascita in seguito ad una asfissia da parto ,(claudico un po ) handicap che comunque non mi pregiudica affatto una vita serena e perfettamente normale , la crisi si sà attanaglia tutta italia e tutti i settori della nostra economia e data la difficolta’ di trovare un lavoro lavoro al quale chi le scrive avrebbe pienamente diritto in base ai parametri della legge 68/99 ” legge sul collocamento obbligatorio e mirato dei disabili ” la quale dice a chiare lettere che ogni azienda pubblica e privata sopra i 15 dipendenti dovrebbe assumerne uno per legge ” anche per dare risposta alla mia voglia di inserirmi nel mondo del lavoro mi sono iscritto al piano garanzia giovani piano nato per favorire l occupazione giovanile e al quale il mio lungimirante comune ha prontamente aderito con un progetto che prevedeva l assunzionei di ragazzi da impiegare a tempo determinato negli uffici comunali e al quale io ho preso parte ,il piano garanzia giovani prevede sei mesi per i normodotati e 1 anno per i disabili , i miei compagni d ‘avvantura con contratto semestrale assunti a maggio 2015 come me hanno pero’ terminato il loro percorso lavorativo a novembre 2015 e sono stati liquidati dall’inps di telese organo quello dell’inps a cui il governo centrale in primis e le regioni in secundis hanno demandato il compito di pagare le spettanze ai ragazzi di garanzia giovani , salutati e liquidati i ragazzi a contratto semestrale al comune di Telese siamo rimasti io e altri due ragazzi disabili che come me hanno salutato gli uffici comunali a maggio 2016 e che liquidati dall ‘inps per una somma pari alla meta’ dei 6000 euro complessivi ovvero 3500 euro ancora aspettano di ricevere 3500 euro ovvrero l ‘altra meta’ dei soldi a noi spettanti per un anno di lavoro . sono ormai passati 5 mesi e purtroppo l inps non ha ancora provveduto all’ accredito di tale somma quando noi ragazzi potremmo vedere accreditate le rimanenti spettanze per il tirocinio terminato 5 mesi or sono ? in attesa di ricevere una pronta risposta in merito al quesito postole ne approfitto per porgerle distinti saluti

D’Onofrio Salvatore

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.