Bonus cultura da 500 euro per i 18enni

0

Il Sindaco  rende noto che dal prossimo 15 settembre i nati nel 1998 potranno richiedere il contributo del governo per beni e/o attività culturali.   Il bonus cultura di 500 euro è destinato a chiunque abbia compiuto 18 anni nel 2016 o che comunque spegnerà le candeline da maggiorenne entro il prossimo 31 dicembre. Potrà essere speso solo in beni o attività che abbiano a che vedere strettamente con la cultura e si potrà usufruire dal prossimo 15 settembre.

Come avere il bonus di 500 euro per i 18enni?

Per i nati nel 1998 la prima cosa da fare è registrarsi in uno dei cinque identity provider (Poste, Aruba, Tim, Infocerte Sielte) per ottenere lo “Spid” (il Sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale) che permetterà di essere riconosciuti dallo Stato e di ricevere le credenziali per accedere a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione. In seguito basterà installare sullo smartphone o sul tablet “18app”, l’app da cui è possibile scegliere le attività o i beni da comprare da un elenco di esercenti, negozi, biblioteche, cinema, teatri, musei e servizi culturali.

Dove e come scaricare “18app”?

Bisogna collegarsi su www.18app.it o su www.diciottapp.it

Come registrarsi su “18app”?

Prima di procedere con lo shopping culturale bisognerà fare il login su “18app” utilizzando lo Spid. Verrà chiesto di inserire i propri dati personali, la residenza, il numero di cellulare e una mail. In seguito sarà  accreditato un plafond di 500 euro attivo dal giorno del diciottesimo compleanno e fino alla fine del 2017.

Cosa si può comprare con il bonus di 500 euro?

Libri ed eBook (non solo scolastici), ingressi a musei, aree archeologiche, biglietti per concerti, cinema, spettacoli teatrali, mostre, fiere, parchi naturali ed eventi. È possibile scegliere quello che piace di più dall’elenco che si trova su “18app”.

Come si fa un acquisto con il bonus di 500 euro per i 18enni?

Ogni volta che sarà scelto cosa comprare dall’elenco fornito direttamente dal ministero dei Beni e delle Attività culturali, verrà creato un voucher che non farà scalare l’importo dal budget fino a quando non se ne usufruisce. È possibile farlo online o dal vivo, stampando quindi il voucher e mostrandolo all’esercente ma anche scegliendo di fargli vedere il qr code o il bar code.

Telese Terme, lì 5 settembre 2016

Pasquale Carofano

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.