Lo spettacolo dei miei primi sessant’anni

0

Non ci sono parole che possano spiegare completamente le intense emozioni vissute in occasione della festa dei miei primi 60 anni.  Uno spettacolo di varietà che ha raccontato la mia vita da zero a sessant’anni al Teatro Modernissimo di Telese ha sorpreso prima me stesso e poi gli spettatori in modo piacevole. Una semplice intuizione si è trasformata prima in gioco poi in pura magia. Una straordinaria compagnia teatrale di dilettanti allo sbaraglio (pochi i professionisti nel cast), ha prodotto due ore di emotività legate ad esperienze semplici e che hanno prodotto nello spettatore il gradevole riconoscersi nelle vicende raccontate. Le prove iniziate un mese e mezzo prima, della data del 5 luglio, hanno appassionato il cast al punto di trasformare i dilettanti in professionisti navigati. L’abile direzione artistica è stata del regista Silvio Capocefalo che si è dovuto arrangiare tra ispirazioni artistiche da inventare di sana pianta e tra una campagna acquisti dell’ultima ora… La fortuna del principiante ci sta tutta: la nostra tranquillità e spontaneità è stata percepita dal pubblico che ha gradito e che ha giustificato la mancanza di tecnicismi perfetti ai quali la TV ci ha abituato. Lo spirito di allegria viaggiava magicamente da dietro le quinte fino agli spettatori e viceversa. Per non eccedere in autocelebrazioni mi limito ad altre due citazioni… La prima ai miei colleghi di lavoro venuti da Benevento: Giuà!!! Siamo partiti da casa al solo scopo di farti felice, per essere presenti alla tua festa anche se a noi delle tue canzoni… non importava granché di ascoltarle… ma ora che abbiamo visto lo spettacolo…siamo senza parole! Troppo bello! Ma com t’è venut’ ‘n gap’ ‘e fa tutt’ chest’? La seconda citazione accomuna tutti quelli che non c’erano: Giovanni! Mi hanno raccontato! Sconvolgente! Mannaggia! Per una volta che ero impegnato…Lo fate di nuovo?  La “Straordinaria Compagnia” forse esaltata dai tanti complimenti ci sta facendo un pensierino… consapevole della enorme differenza che passa tra il produrre in allegria scanzonata e invece fare sul serio per imitare umilmente i grandi dello spettacolo.  Chissà…

Intanto dal giorno dello spettacolo ad oggi il gruppo whatsapp della compagnia è sempre scoppiettante ed inedito, giorno dopo giorno. Le emozioni continuano… I primi ad emozionarci siamo noi… e tra tutti soprattutto io. Grazie a tutti!

Slideshow:

https://www.flickr.com/photos/122539804@N04/28458608606/in/datetaken/

https://m.flickr.com/#/photos/122539804@N04/sets/

 

Cellulare Slide60FINALE40

 

Questo il Cast:

I miei primi 60 anni –  Spettacolo Musicale di Giovanni Forgione e Silvio Capocefalo

Telese Terme – Teatro Modernissimo – 5 luglio 2016  ore 21:30

Special Guest – Filippo Franco, Enzo Neri

Regista – Silvio Capocefalo

Assistenti di Studio – Assunta Del Nigro, Antonella Del Nigro

Attori – Sabrina Capocefalo, Maurizio Donato, Osvaldo De Vincentis, Soledi Garofano, Antonio Grimaldi, Luca Palumbo, Dario Sterzi, Sofialucia Sterzi

Cantanti – Davide Franco, Pasqualino Guarnieri, Valentino Leone, Nicola Minauro, Monica Pacelli, Gabriele Salomone, Gabriele Torone

Ballerini – Alberto Assini, Aquino Miriana, Gabriele De Nigris, Veronica De Nigris

Maschere cercapersona – Antonella Lombardi, Imma Lombardi

Fotografo di Scena – Enzo Di Paola

Backstage – Rita Ruggiero, Sofialucia Sterzi

Mixer Audio – Salvatore Pasquarella

Basi Musicali – Bruno Lavorgna

Service Audio – Antonio Salomone

Luci – Giuseppe Del Vecchio

Riprese – Laboratorio Videoproduzione Telesi@

Cocktails e Stuzzichini – Rosa Buono, Forgione Angela

Grazie a:

Cine Teatro Modernissimo – Via Garibaldi, Telese Terme

B&B Ristorante Matachius di Angela Macchiarelli – San Lorenzello

Laboratorio Videoproduzione – Istituto Telesi@

Cartoleria Ax&Jim – Via Caio Ponzio Telesino, Telese Terme

La Bottega dell’Artigiano – Sartoria – Via Garibaldi, Telese Terme

Tenuta Torre Gaia – Dugenta

 

Giovanni Forgione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.