Telese: valori medi di mercato delle aree edificabili ai fini IMU

0

Comunicato stampa n.13 del 22.06.2016 –  Oggetto:  Individuazione dei valori medi di mercato delle aree edificabili ai fini IMU – In merito all’adozione della delibera Commissariale, assunta coi poteri del Consiglio Comunale n. 18 del 31.05.2016, si ritiene utile fornire alcuni chiarimenti alla cittadinanza.

La delibera in questione nulla dispone rispetto alle tariffe IMU vigenti, già da alcuni anni stabilite nel limite del 10,6 per mille per gli immobili diversi dalle abitazioni principali.

La delibera in argomento attiene, invece, alla individuazione del valore medio di mercato delle aree edificabili ai fini IMU e, quindi alla determinazione della base imponibile ai sensi dell’art. 5, comma 5, del D.Lgs. 504/92 che richiama il “valore venale in comune commercio” (determinato sulla base di parametri oggettivi quali gli indicatori di riferimento del mercato immobiliare locale e l’apposito osservatorio dell’Agenzia delle Entrate).

E’ appena il caso di osservare che tale valore non era stato aggiornato dall’anno 2007.

L’adozione della delibera è da intendersi quale strumento finalizzato ad orientare i contribuenti e a fornire criteri, con carattere di uniformità, ai funzionari accertatori, perseguendo principi e criteri di efficacia nella gestione dell’imposta e garantendo, nel contempo, una equilibrata valutazione delle aree.

I valori medi, così determinati, ai quali il contribuente può attenersi, costituiscono una mera indicazione e non hanno carattere vincolante.

Coloro che riterranno tali valori sovrastimati potranno comunque esercitare i loro diritti al fine di far riconoscere alle loro proprietà un valore diverso.

Viceversa, la mancata adozione della deliberazione avrebbe, invece, comportato una situazione di assoluta incertezza e disparità di trattamento nei confronti dei contribuenti.

I Cittadini, che avessero calcolato la rata di acconto di giugno, con un diverso valore potranno, in sede di conguaglio del prossimo mese di dicembre, procedere alla conseguente integrazione a saldo.

Ad ogni buon conto, contestualmente all’adozione della delibera, i competenti Uffici Comunali stanno effettuando ogni utile e consentito approfondimento, anche con l’Agenzia delle Entrate, al fine di tenere costantemente aggiornati i valori orientativi medi di riferimento.

L’Ufficio Tecnico Comunale e l’Ufficio Tributi Comunale, aperti tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 13, restano disponibili per ogni ulteriore informazione e per il calcolo dell’imposta eventualmente richiesto dai contribuenti.

Antonio Giaquinto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.