SS372 Telesina: cittadini e web si mobilitano

1

Le disastrose condizioni del manto stradale della SS372 Telesina ed il continuo proliferare di autovelox strategicamente installati nei pochi tratti rettilinei della superstrada ricadenti nella provincia di Benevento sono diventati l’incubo di tutti gli automobilisti che percorrono l’importante arteria di collegamento.

A nulla sono valse le proteste dei tanti utenti vessati ed immortalati per aver superato il discutibile limite massimo di velocità di 60Km/h imposto dall’ente proprietario della strada ORDINANZA ANAS.

Fino ad oggi i nostri politici hanno continuato a promettere e ripromettere, ma più passano i giorni e più aumenta il numero degli autovelox piazzati sulla telesina. Quelli che si dicono “ben informati” giurano che nel periodo immediatamente post-elettorale saranno almeno 2, ma forse 3 le nuove postazioni autovelox installate nella tratta Paupisi-Puglianello. C’è da preoccuparsi? C’è seriamente da preoccuparsi.

Fortunatamente qualcosa comincia a muoversi. Da poche settimane è stato creato da Enrico Ivaldi un gruppo chiuso facebook AUTOVELOX 372 TELESINA : BENEVENTO – TELESE – CAIANELLO che sta raccogliendo numerose adesioni ed è ormai prossima la costituzione di un comitato che cercherà di convincere la classe politica che è giunto il momento di fare il miracolo: tramutare le parole in fatti!  Per accedere ai contenuti del gruppo è necessario iscriversi.

Ma fortunatamente non è l’unica iniziativa in favore dei “tartassati” e maltrattati utenti della Telesina. Su iniziativa degli Avv. Giovanni Bonelli e Pasqualina Renzi è nato un altro gruppo presente sulle pagine/evento di facebook con l’accattivante nome: “Benevento-Caianello … è cosa fatta” .

Come si legge nelle note presenti nella pagina facebook, gli amministratori spiegano la scelta del nome associato al gruppo Sono passati anni ed anni ed anni da quando sui giornali comparvero i titoloni ” BENEVENTO- CAIANELLO e’ cosa fatta!!”.  Ebbene l’unica cosa che i politici locali sono stati in grado di fare è……. sotto gli occhi, le ruote ed i portafogli di tutti gli utenti della strada.”

Proprio questo secondo gruppo ha organizzato l’evento che ha generato serpentone di auto che, rispettando scrupolosamente i limiti di velocità, sabato scorso ha percorso la ss372 da Benevento a Telese causando inevitabili rallentamenti al traffico sulla Telesina. Grande impatto mediatico ha avuto la manifestazione grazie all’apporto minuzioso e preciso fornito dai principali network televisivi sanniti e dalla carta stampata locale e regionale.
I due gruppi lavorano in armoniosa sintonia con un unico obiettivo: garantire il ripristino del manto stradale e garantire la sicurezza per chi utilizza la ss372 al fine di consentire all’ente proprietario della strada di modificare al più presto il limite massimo di velocità portandolo alla velocità appropriata alla tipologia di strada in cui ricade la Telesina.
Nei prossimi giorni potrebbero svolgersi altre iniziative al momento segretissime ed al vaglio degli organizzatori.

Al grido “più siamo e meglio stiamo” entrambi i gruppi si aspettano un incremento corposo del numero di iscritti confidando anche nella partecipazione dell’utenza che percorre il tratto Telese-Caianello. Anche in questo caso giungono segnalazioni poco rassicuranti sulle condizioni del manto stradale che in alcuni punti sarebbero addirittura peggiori del tratto beneventano.

Stranamente, almeno per ora, su quella tratta “pare” non ci siano autovelox fissi in funzione e quindi il problema sembra meno percepito. 

Giuseppe Grimaldi

1 commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.