Consiglieri per un giorno

0

Nell’ambito del progetto Legalità, gli alunni delle classi quinte della Scuola Primaria di Guardia Sanframondi e San Lorenzo Maggiore hanno aderito al Progetto ”Ragazzi in aula” fortemente voluto dal Presidente del Consiglio regionale, Rosa D’Amelio, allo scopo di avvicinare i giovani al mondo della Politica e delle Istituzioni. Giunti all’isola F13 del Centro Direzionale di Napoli, gli allievi, accompagnati dalle insegnanti Patrizia Lombardi, Franca Carlo, Lucia Viglione, Carmen Miresse, Teresa Piazza e dal collaboratore scolastico Pierangelo Pigna, sono stati accolti dal dott. Alfredo Aurilio, responsabile Relazioni Esterne Cerimoniale. Entrati nell’Aula del Consiglio Regionale intitolata recentemente a Giancarlo Siani, il giornalista ucciso dalla camorra il 23 settembre 1985, gli allievi, diretti dal  Maestro Aldo D’Onofrio, hanno eseguito la Primavera e l’Inverno di Antonio Vivaldi e il Va’pensiero di Giuseppe Verdi riscuotendo approvazione ed elogi tra gli astanti.

Il Generale Carmine De Pascale ha presieduto il consiglio regionale popolato di giovani studenti della scuola primaria. I bambini hanno presentato una proposta di legge al Generale De Pascale che ha illustrato i processi di votazione del provvedimento realizzato interamente dai piccoli alunni con il supporto delle insegnanti. La legge, intitolata “Dalla tutela ambientale e sicurezza alimentare…il benessere conviene” riguarda la sicurezza delle produzioni agricole, dei relativi prodotti campani e promuove uno stile di vita sano ed equilibrato. Dopo i saluti è iniziata la simulazione di  una vera e proprio seduta consiliare con la lettura della proposta di legge e gli interventi degli studenti che hanno proceduto alla votazione, effettuata sia per alzata di mano, che elettronicamente, come una vera e propria seduta consiliare. “Un progetto di grande valore formativo – commenta De Pascale – i ragazzi hanno partecipato con entusiasmo alle procedure di votazione della legge, il che denota un ottimo lavoro anche da parte degli insegnanti che hanno saputo stimolare, in modo positivo, l’interesse dei bambini. Continueremo ad avvicinare le nuove generazioni al mondo della politica territoriale -conclude De Pascale – con attività altamente formative ed importanti come questa di “Ragazzi in aula” Dopo l’esecuzione dell’Inno d’Italia, suonata dai bambini di Guardia con il flauto, le foto di rito, la consegna del gagliardetto, gli alunni, in compagnia delle loro insegnanti, si sono recati in una sala attigua per un breve e allegro ristoro.  Visitare di persona i luoghi istituzionali e partecipare alla macchina amministrativa rappresentano metodi efficaci per trasmettere l’importanza della vita politica ai nostri ragazzi, un’azione concreta per sviluppare e radicare nell’animo degli adulti di domani una forte coscienza civica. La speranza è che tra questi giovani, “onorevoli per un giorno”, ci sia la classe politica del domani, perché dopo tutto, la politica è anche saper guardare al futuro e saperlo ripensare. I giovani devono ritrovare il coraggio di farlo, perché il futuro appartiene a loro. Con il cuore gonfio di soddisfazione e compiacimento i piccoli studenti sono ritornati a casa, felici e consapevoli di avere vissuto un’ esperienza che non dimenticheranno e che li aiuterà a diventare cittadini consapevoli e responsabili.

Teresa Piazza

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.