Il virus del Profeta

0

 Mercoledì 6 aprile, alle ore 18.30, la Fondazione Gerardino Romano, presso la sede sociale di Piazzetta G. Romano 15, Telese Terme (BN), accoglie il giornalista e scrittore Roberto D’Antonio. All’incontro, coordinato dal prof. Felice Casucci, si parlerà di giornalismo televisivo, di informazione e spettacolo e si faranno i conti con lo strumento narrativo tradizionale ma ancora in voga del romanzo, presentando la recente opera letteraria Il virus del profeta, Guida Editori, 2015, un thriller che si snoda tra rivalità aziendali, viaggi, caffè americani, impoverimento del ceto medio, le rughe sul volto nello specchio, un amico di nome Arturo, lo star dietro a una notizia, convention, musica jazz, pandemie e vaccini. È una storia avvincente, calata nell’attualità, che ha per protagonista un reporter partenopeo. Claudio, giornalista depresso, perché disoccupato in età avanzata, parte per il viaggio dei suoi sogni: una crociera sull’Atlantico. Una crociera su di una nave teatro di una unità di crisi costituita per fronteggiare un diabolico piano congegnato da terroristi. Incontra Clotilde, una burocrate in carriera del ministero della salute e, tra i due, nasce una storia. Da qui inizia una clamorosa inchiesta dove i colpi di scena si alternano anche dopo un epilogo solo apparente. Sì, perché quel che accade nel libro di D’Antonio ha le gelida leggerezza del futuro.

Dalla costola del giornalismo investigativo nasce una formula serrata di noir, impeccabilmente scritta. Tutti i video relativi agli incontri settimanali sono visibili sul sito della Fondazione (www.fondazioneromano.it) nella Sezione “Mercoledì culturali”.

 Roberto D’Antonio è un giornalista televisivo. Il giornalismo d’indagine ha sempre caratterizzato la sua carriera professionale, che è stata caratterizzata da un’intensa attività giornalistica nel mondo della televisione privata. Nei suoi talk-show sono passati i principali protagonisti della vita politica, sociale e culturale italiana e napoletana degli ultimi 30 anni. Ha firmato e condotto numerosi programmi di attualità, politica e sport. Nel 2008 con “L’oro di Napoli”, un’inchiesta sui rifiuti a Napoli, ha vinto il premio internazionale di giornalismo televisivo “Ilaria Alpi”. Attualmente collabora con La7 ed alcune TV locali partenopee.

Antonella Calori

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.