Amorosi: settimana europea riduzione rifiuti

0

Continua l’impegno del Comune di Amorosi  per la riduzione della produzione dei rifiuti e l’incremento della raccolta differenziata. Agli inizi di settembre  il comune della “Città Telesina”  ha pubblicato  il bando pubblico per l’ adesione al compostaggio domestico, per favorire per la riduzione a monte dei rifiuti.

Nell’ambito del progetto “La città Telesina fa la differenza: – rifiuti + raccolta differenziata”,  il Comune di Amorosi partecipa al  programma della settima edizione della SERR – Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (European Week for Waste Reduction), dal 21 al 29 novembre, con un’azione di informazione e sensibilizzazione  in collaborazione con Legambiente Valle Telesina.

La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti rappresenta la principale e più ampia campagna di informazione e sensibilizzazione dei cittadini europei sull’impatto della produzione di rifiuti sull’ambiente. Nata all’interno del Programma LIFE+, si avvale del sostegno della Commissione Europea, e  si  svolge sotto l’alto patrocinio del Parlamento europeo e con il patrocinio del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati. La SERR è resa possibile grazie al contributo del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, di CONAI e dei sei Consorzi di Filiera: CIAL, COMIECO, COREPLA, COREVE, RICREA e RILEGNO.

In Italia la “Settimana” è promossa da un Comitato promotore nazionale composto da CNI Unesco come invitato permanente, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Utilitalia, ANCI, Città Metropolitana di Torino, Città Metropolitana di Roma Capitale, Legambiente, AICA,  e dai partner tecnici  E.R.I.C.A. Soc. Coop. ed Eco dalle Città.

Tema di questa edizione  della SERR è la Dematerializzazione: fare di più con meno!, per il coinvolgimento attivo  in tutta Europa di Pubbliche Amministrazioni, Associazioni e Organizzazioni no profit, Scuole e Università, Imprese, Associazioni di categoria e Cittadini per la riduzione dei rifiuti, in particolare utilizzando meno materiale per le stesse funzioni.

Il consumo di prodotti (tra cui la loro produzione, trasporto e distribuzione), rappresentano quasi il 50% delle emissioni che contribuiscono al cambiamento climatico. Questi prodotti, se  non trasferiti in programmi di riutilizzo, diventeranno rifiuti che deve essere gestiti, con più infrastrutture di raccolta e di trattamento, il cui costo mette a dura prova i bilanci degli enti pubblici locali e regionali. E ‘quindi di fondamentale importanza ridurre i rifiuti alla fonte. Un modo per farlo è il consumo consapevole, per avere  direttamente meno di rifiuti prodotti  e una maggiore efficienza delle risorse.

Sabato 28 novembre alle ore 16.00, quindi, nella Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti 2015, nella sala Convegni del Palazzo Maturi di Amorosi, si terrà un workshop, rivolto a cittadini sull’uso e i vantaggi del compostaggio domestico  per il lancio del compostaggio domestico con georeferenziazione, e su come  ridurre i rifiuti usando prodotti più duraturi o riutilizzabili.

Sarà il primo incontro con i cittadini di Amorosi (154 famiglie) che hanno già fatto domanda di richiesta di poter fare il compostaggio domestico,  con compostiera o con cumulo o concimaia. Durante l’incontro verranno illustrate le fasi della nuova pratica. Sono stati invitati a partecipare tutti i cittadini che vorranno avvicinarsi alla pratica del compostaggio domestico e contribuire a ridurre i rifiuti alla fonte, con il risultato di un importante risparmio dei costi per lo smaltimento.

L’incontro con i cittadini prevede la partecipazione e gli interventi del Sindaco di Amorosi Giuseppe Di Cerbo, dei consiglieri delegati all’ambiente Gerardo Scarano e Vincenzina Tagliafierro e di  Grazia Fasano presidente di Legambiente Valle Telesina.

Grazia Fasano

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.