Il Paradosso dei disturbi dell’apprendimento scolastico

0

“Il Paradosso dei disturbi dell’apprendimento scolastico” I DSA alle scuole superiori: dai sintomi alle strategie”: è il titolo dell’interessante evento formativo che si svolgerà venerdì 30 ottobre alle ore 16,00 presso la Sala convegni de “La Guardiense” in Località Santa Lucia n.104/105  di Guardia Sanframondi.

L’evento è patrocinato dall’Ordine degli Psicologi della Campania, dall’AIFA Onlus Campania, dall’AID Benevento, dall’Ufficio XIII Ambito territoriale Benevento, dalla ASL BN, da ‘La Guardiense’ Società Cooperativa Agricola.

DSA è l’acronimo di Disturbi Specifici di Apprendimento; in essi sono comprese la dislessia, la disgrafia, la disortografia e la discalculia. Questi disturbi possono presentarsi isolati, ma più spesso sono presenti contemporaneamente. Si chiamano Disturbi Specifici, perché interessano uno specifico dominio di abilità in modo significativo ma circoscritto, in soggetti con QI (Quoziente Intellettivo) uguale o superiore alla media.

La dislessia riguarda le difficoltà rilevate nella capacità di leggere in modo corretto e fluente, mentre la discalculia interessa i disturbi legati al calcolo e alla risoluzione di problemi. Si definisce disgrafia la realizzazione grafica poco chiara della scrittura e con disortografia si indicano le problematiche inerenti la correttezza nella scrittura di parole.

Gli studenti che ne soffrono, che spesso a un osservatore poco attento possono sembrare solo svogliati o distratti, riescono generalmente ad affrontare con maggior successo le prove orali rispetto a quelle scritte. Leggere, scrivere e parlare sono atti semplici se automatici, cioè se vengono compiuti velocemente, correttamente e con un impegno di concentrazione minimo. Ma se questo automatismo non è presente, lo studente è costretto a utilizzare costantemente enormi quantità di energia, stancandosi rapidamente e rimanendo molto spesso indietro nell’apprendimento rispetto ai compagni.

Queste in sintesi le problematiche che saranno trattate dopo i saluti introduttivi del dott. Domizio Pigna, presidente de’ la Guardiense’, del dott. Gelsomino Ventucci, commissario straordinario della ASL BN, della dott.ssa Marina Rinaldi, responsabile UOD interventi socio-sanitari della Regione Campania, della presidente dell’ordine degli Psicologi della Campania, dott.ssa Antonella Bozzaotra, e del Provveditore agli studi U.S.P. di Benevento, dott. Vincenzo Romano.

Seguiranno le relazioni sul tema specifico introdotte e moderate dal dott. Domenico Dragone,  neuropsichiatra infantile, responsabile ASL BN  e formatore AID.

  • ‘Il Paradosso della dislessia’

dott. Roberto Ghiaccio, neuropsicologo, formatore AID (Associazione Italiana Dislessia)

  • Il PDP (Piano Didattico Personalizzato): Una bussola per la didattica’

dott.ssa Cinzia De Cicco, pedagogista, presidente AID di Benevento, formatrice AID.

A fine evento ‘la Guardiense’ proporrà agli ospiti una degustazione guidata di spumanti da vitigni autoctoni: Quid spumante di falanghina brut, Quid spumante di aglianico rosè brut, Quid spumante di falanghina dolce, Quid aroma.

Grazia Mancino e  Ada Falluto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.