Guardia: Premio Bacco 2015

0

Sabato 6 giugno alle ore 19.00 nella suggestiva location della “Casa di Bacco” a Guardia Sanframondi, cerimonia di chiusura della prima Biennale d’Arte Contemporanea, curata dal maestro Ernesto Pengue, con la  collaborazione dell’archi-maestro Gaetano Cantone e consegna del Premio Bacco 2015 agli artisti che hanno dato vita a questo straordinario evento artistico in terra sannita: Rosario Amato, Gaetano Cantone, Giuseppe Capasso, Giuseppe Cotroneo, Giacobbe Falato, Rocco Grasso, Sandro Iatalese, Mario Lanzione, Giovanni Mancini, Mario Mascia, Ernesto Pengue, Angelo Pescatore e Vincenzo Vallone.

Il maestro Pengue nell’annunciare la chiusura della mostra ha affermato: “… Non per presunzione né per spirito di ambizione abbiamo denominato questa mostra: prima Biennale d’Arte Contemporanea, ma più semplicemente gettare un ponte per una continuità a futuri appuntamenti e far sì che in questo antico paese del medio basso Calore, ricco di una millenaria storia religiosa, artistica e produttiva, possa nascere un centro di ricerca artistica di cultura e coltura quale volano di produttività dell’intero Sannio”.

Il maestro Cantone nel ringraziare tutti coloro che si sono impegnati per l’organizzazione dell’evento ha affermato: “… Sono lieto che il coraggio di chi ha progettato e curato la mostra permetta, in tempi difficili come quelli che viviamo, di pensare ancora una volta alla bellezza nella sua pur conflittuale fascinazione. La ‘verità’ dell’arte è come sempre riposta nella capacità di leggere il proprio tempo e nell’offrire una tensione emancipatrice per l’identità di ciascun essere umano. La Biennale d’Arte Moderna di Guardia Sanframondi nel suo articolato comporsi incarna bene le diversità culturali e le differenti ricerche artistiche che, consapevoli dell’alveo complesso in cui agiscono, rappresentano la reale ricchezza della nostra contemporaneità. Il futuro prossimo? Consisterà nel perseguire ancora una relazione ‘produttiva’ tra etica ed estetica senza disconoscere il ruolo rigoroso della qualità dell’arte”.

Amedeo Ceniccola

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.