Il Sindaco ha incontrato Papa Francesco

0

Oggetto: Il Sindaco ha incontrato Papa Francesco –   Il sindaco di Telese Terme, Pasquale Carofano nella giornata di ieri si è recato a Roma per un incontro, concesso dalla Santa Sede, con Sua Santità Papa Francesco.

Il Sindaco, al termine dell’Udienza Generale nella Sala Nervi in Vaticano, ha avuto il privilegio di essere tra coloro i quali hanno potuto rivolgere un saluto personale al Papa rappresentando l’affettuoso abbraccio della Città di Telese Terme e consegnando al Pontefice, quale emblema della cittadina, la riproduzione in argento dell’obolo campano, moneta rinvenuta nell’antica Telesia.

Ecco quanto il sindaco Carofano ha detto nel saluto a Papa Francesco: “Santità, la riproduzione argentea dell’obolo telesino che in questo momento Le consegno a nome della comunità di Telese Terme vuol essere un segno di gratitudine e profonda ammirazione per il Suo operato alla guida della Chiesa  mentre ci avviamo, agli albori di questo nuovo anno, alla conclusione dei festeggiamenti per gli 80 anni di Autonomia della cittadina”.

Il Papa si è così intrattenuto ad ammirare il dono offerto dal sindaco Carofano e ha impartito al primo cittadino la benedizione estesa a tutta la comunità in questo anno speciale che ha preso il via nell’aprile 2014 nel corso del quale Telese Terme è stata elevata al grado di Città.

“Non posso nascondere di aver provato una grande emozione – il commento del sindaco – per la eccezionale opportunità offertami di incontrare Papa Francesco. È stato un grande privilegio personale che però intendo estendere a tutta la città di Telese Terme che ho rappresentato nella Santa Sede, manifestando il sentito compiacimento dei nostri concittadini per la massima attenzione che Papa Francesco sta dimostrando nei riguardi degli ultimi, dei più bisognosi, delle comunità locali che stanno vivendo momenti di grave difficoltà economica. Un messaggio di pace e speranza in tempi carichi di preoccupazioni

Pasquale Carofano

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.