“Nel nome di Euno”

0

Mercoledì 22 ottobre, alle ore 18.30, la Fondazione Gerardino Romano, presso la sede sociale di Piazzetta G. Romano 15, Telese Terme (BN), accoglie il dott. Gianni Santarpino. All’incontro, coordinato dal prof. Felice Casucci, si presenta il libro Nel nome di Euno, Valtrend, 2013, che prende a pretesto un personalissimo genere noir, ambientato nei Campi Flegrei del I secolo dopo Cristo, per parlare d’altro, fino a rivelarsi in tutta la sua struggente attualità. Il protagonista è Nestore, un precettore alessandrino, che veste suo malgrado i panni del detective. A Puteoli, alla vigilia delle elezioni per il collegium dei pescatori, avvengono due omicidi: un ricco allevatore di pesce ed un suo ospite, un sebastos ateniese, vincitore dei Giochi Isolimpici Neapolitani (le Olimpiadi che nel mondo antico si disputavano a Napoli). La statuetta contesa del dio Serapide nasconde un segreto. Una scuola, frequentata di nascosto dagli schiavi seguaci di Euno, che guidò la storica rivolta siciliana del II secolo avanti Cristo, evoca l’importanza per la vera libertà, che non teme sconfitte, della cultura e dello spirito democratico, figlio della mirabile tradizione ateniese. Un racconto avvincente sull’amore per i luoghi natii, sulla classicità, sull’umana fiducia in un mondo migliore.

Tutti i video relativi agli incontri settimanali sono visibili sul sito della Fondazione (www.fondazioneromano.it) nella Sezione “Mercoledì culturali”.

 Gianni Santarpino vive e lavora a Napoli. Ha pubblicato per le Edizioni Valtrend: Quattro Novelle Neapolitane, 2007 e Un giallo ai tempi di Tiberio, 2009.

Antonella Calori

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.