Verifica impianti termici: tra manutenzioni e ispezioni

1

La Provincia di Benevento ha approvato il nuovo Disciplinare tecnico della Funzione pubblica di accertamento, ispezione e controllo degli impianti termici, e quest’ultimo recepisce quanto specificato dal D.P.R. n.74 del 16 aprile 2013 e disciplina, a sua volta, la funzione dell’anno 2014, aprendo le procedure per le Dichiarazioni per il Biennio 2014-2015.

Le Dichiarazioni di Avvenuta manutenzione per il Biennio 2014-2015 dovranno essere eseguite e consegnate entro il 30 dicembre 2014 e nei singoli Comuni della nostra Provincia, entro la prima metà del mese corrente, ossia agosto, è stata programmata la consegna del materiale informativo.

E’ da ricordare, inoltre, che fino a tutto il mese di agosto, è in corso l’ispezione Dichiarazione Annualità 2011, degli impianti termici con potenza sia inferiore che superiore ai 35 kw (30.100 Kcal/h).

Il controllo, la manutenzione e l’ispezione sono necessari quanto più l’impianto termico è tenuto in esercizio.

Ciò significa che se il proprio impianto termico è utilizzato non solo per uso domestico ma anche per uso promiscuo, ossia cucina + acqua calda + riscaldamento, ogni cittadino guidato dal buon senso dovrebbe controllare il proprio impianto tecnico almeno ogni 6 mesi, e quindi con regolare assiduità e continuità.

Chiaramente se l’impianto è condominiale, le valutazioni e le decisioni saranno prese con unanimità, ma nel caso in cui l’impianto sia autonomo, non sempre i proprietari valutano il rischio per se stessi e per i vicini di casa, in modo particolare in questo difficile periodo economico che stiamo attraversando, che non giustifica ma che, al tempo stesso, condiziona ogni singola scelta dei cittadini.

Occorre, dunque, scegliere personale specializzato, che al di là delle norme e delle tecniche, sappia consigliare ed indirizzare nelle scelte per la più corretta manutenzione e gestione del proprio impianto termico.

Ma questo stesso personale specializzato, dovrebbe a sua volta, andare incontro ai propri clienti con offerte economicamente vantaggiose e competitive, e questa modalità, di conseguenza, comporterebbe un risultato davvero ottimale ed ottimizzato sia sulle revisioni tecniche che sulle offerte economiche.

Daniela Santagata

1 commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.