Limatola: consegnato l’appello al sindaco sia per le antenne che per la Tares

0

C’era grande attesa ed effettivamente alle undici di oggi c’è stata la consegna dei due appelli al Sindaco sia per le TASSE e per le  ANTENNE. I cittadini di Limatola si battono per la legalità e la trasparenza e chiedono risposte immediate ad un problema serio com’è la costruzione delle Antenne e alla grave crisi economica con la necessaria sospensione della Tares.

In maniera civile è stato chiesto all’ufficio protocollo di ricevere gli atti e poi di conferire con il Sindaco. Nella stessa mattinata era stata notificata la richiesta di convocare il consiglio comunale da parte di Dragone e Di Lorenzo. Non c’era più spazio e nemmeno tempo da perdere.

I cittadini sono stati ricevuti nell’aula consiliare e dopo un franco dibattito il sindaco ha dichiarato che nella giornata di domani saranno sospesi i lavori di costruzione delle antenne, mentre per la Tares si provvederà con il consiglio comunale ad apportare i cambiamenti necessari.

Prima di giungere a queste conclusioni c’è stato un lungo dibattito che è stato molto animato con interventi dell’assessore Alois, del vicesindaco Marotta e dei rappresentanti dei  cittadini tra cui Bartolomeo Marotta e Mario Marotta.

Ma i cittadini non sono tranquilli (hanno invano chiesto spiegazioni sul motivo per cui il Sindaco non ha emesso una immediata ordinanza di sospensione dei lavori a causa di ordine pubblico e per salvaguardare la salute dei cittadini) ed allora si sono dati appuntamento con un presidio davanti al Comune per giovedì 9 gennaio alle 17,30.

Una cosa è certa sulla TARES e sulle Antenne ci sarà un consiglio comunale grazie alla cittadinanza che sempre più numerosa scopre una parola  semplice e risolutiva:la partecipazione.

Pietro Di Lorenzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.