Mirarte quadri viventi a San Salvatore Telesino

0

Proseguono a ritmo serrato gli ultimi preparativi per la sesta edizione di “Mirarte – Quadri viventi”, evento che animerà il centro storico di San Salvatore Telesino il prossimo 29 dicembre. L’iniziativa è curata dal gruppo ‘Mirarte’, nato in seno alla parrocchia di San Maria Assunta, e coinvolge circa cento figuranti oltre alla nutrita pattuglia dello staff organizzativo per l’allestimento di sei quadri d’autore.

La particolarità di “Mirarte”, che non rappresenta un presepe vivente, è quella di “dare vita” ad opere artistiche di particolare pregio, grazie all’impegno di figuranti scelti tenendo presente la massima somiglianza ai protagonisti delle opere, con abiti, trucchi e acconciature  affidate ad un team di esperti.

Come da tradizione, è ancora top secret sulle opere che saranno proposte tra i vicoli e gli scorci più suggestivi del tessuto urbano sansalvatorese. Tra i quadri, che saranno ispirati alla vita dei Santi, sarà proposto il capolavoro di Caravaggio ‘Incredulità di San Tommaso’, che con ampissimo distacco è stato preferito all’omonima opera di Tertrugghen nell’ambito del particolare “concorso” che ha animato, durante le scorse settimane, la pagina Facebook dell’evento.

La macchina organizzativa sta prestando particolare attenzione agli aspetti logistici dell’evento, per rendere ancor più fluido il percorso attraverso cui si snoderanno le “soste artistiche”. La novità di quest’anno è che si tratterà di un percorso libero e non guidato, lasciando ai visitatori la possibilità di scegliere quando e quante volte ammirare le rappresentazioni.

Per questo  saranno dislocati all’interno del percorso dei punti informazioni dove si potrà ritirare la cartina guida dell’evento, con le informazioni e le segnalazioni dei relativi quadri, dove si troveranno preparate guide che daranno ulteriori illustrazioni sugli aspetti storici, artistici e tecnici delle opere messe in scena. In questo percorso libero, l’unica raccomandazione degli organizzatori è quella di visitare per ultimo l’allestimento che si svolgerà all’interno della chiesa parrocchiale: un modo per vivere in modo spirituale più intenso l’intera manifestazione.

A corredo dell’evento non mancheranno aspetti prettamente turistici, nell’ottica di rendere la sosta sansalvatorese ancora più interessante dal punto di vista artistico, con la possibilità di visitare i suggestivi ambienti dell’abbazia medievale del Santissimo Salvatore. A completare il tutto, poi, piccoli punti ristoro con la possibilità di degustare le tipicità gastronomiche del paese.

Mirarte vi aspetta quindi a San Salvatore Telesino, il 29 dicembre a partire dalle ore 18,00.

In caso di forte pioggia l’evento sarà spostato al 5 gennaio sempre alle ore 18,00.

Betty Colella per Gruppo MIRARTE

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.