Cena di Gala: tra vini di eccellenza e musica di qualità

0

Sabato 31 agosto, la cooperativa “La Guardiense”, nell’ambito della “Convention Nazionale delle Città del Vino”, ospitata dal Comune di Guardia Sanframondi, organizza la cena di gala per gli Ambasciatori dell’associazione. Un momento davvero unico viene offerto dalla Cantina Sociale che rappresenta una delle realtà più incisive dell’intero meridione in termini quantitativi e qualitativi, con i suoi 53 anni di storia enologica, i suoi mille soci, i suoi circa 2000 ettari di vigneti posizionati nella aree più vocate del Sannio beneventano. Davvero significativi i riconoscimenti fin’ora ottenuti, non ultimi l’Oscar del Vino per la migliore innovazione 2013 e le medaglie d’oro e d’argento nella Selezione del Sindaco 2013.

La cena, prevista sabato 31 agosto alle ore 21.00, allestita nella sala delle Assembee dell’azienda, intende proseguire il binomio “vino e musica”, un incanto già sperimentato nella giornata di Cantine Aperte e realizzato in collaborazione con il Conservatorio Statale “Nicola Sala”  di Benevento. Titina Pigna, Vice Presidente de “La Guardiense”, presentando la serata afferma: «Degustare un buon bicchiere di vino e contemporaneamente ascoltare un brano musicale costituisce un’esperienza unica che esalta il gusto e la percezione. Il vino, in base al contesto di assaggio suscita  emozioni e sensazioni assolutamente diverse e questo rappresenta il suo mistero e la sua vitalità del vino». Anche Caterina Meglio, Presidente del Conservatorio Statale “Nicola Sala” esterna il suo rinnovato entusiasmo per l’evento a cui l’Istituto prende parte: «Gli Ambasciatori delle Città del Vino, avranno modo di degustare le eccellenze produttive enogastronomiche della provincia di Benevento e nel contempo  apprezzare la notevole portata culturale del territorio attraverso le esibizioni dei nostri allievi».

Nel corso della serata, sublimi sinfonie si sposeranno con i pregiati vini prodotti da “La Guardiense” in un crescendo di gusto e sapore dalle infinite sfumature.  I piatti abbinati ai vini  sono quelli caratteristici della tradizione  contadina sannita ma rivisitati con originalità ed estro creativo dalle cuoche, nonché socie de La Guardiense.  I piatti saranno abbinati ai superbi vini della Cantina Sociale tra cui “Cinquantenario  Spumante Metodo Classico Guardia Sanframondi DOC 2009” , primo metodo classico sannita e “Calvese Falanghina del Sannio DOP Guardia Sanframondi  2012”, vino senza solfiti aggiunti, novità dell’anno e frutto della sperimentazione “Wine Research Team” guidata dall’insigne enologo Riccardo Cotarella.

Ad arricchire il momento d’incontro, la voce solista di Erika Cusano ed il violoncello del maestro, Luca Signorini docente del Conservatorio e primo violoncello del Teatro San Carlo di Napoli che proporranno un programma di grande fascino, disseminato da insolite contaminazioni.

Michela De Gregorio

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.