Adesione al gruppo di lavoro problematiche bio-digestore

2

Egregio Sig. Sindaco,  la nostra Associazione Culturale e Politica,  proponendosi lo scopo  di promuovere e favorire l’aggregazione e la socializzazione dei cittadini di Telese Terme, e della intera Città Telesina, attraverso il confronto e l’ informazione su problematiche afferenti lo sviluppo in generale, ha salutato con grande interesse e soddisfazione il tentativo, seppur tardo, di instaurare un dialogo con la cittadinanza intera relativamente alla questione del bio-digestore.

L’istituzione di un “gruppo di lavoro” è per noi una possibilità per poter meglio conoscere, capire e valutare la problematica della gestione interna dei rifiuti. E’ con questo intento, privo di ogni campanilismo,  che l’associazione “ Cittadini in Movimento”, per  meglio comprendere per poi valutare, intende prendere parte al citato gruppo di lavoro.

La stessa associazione sarà così per noi rappresentata:

  • Dott. Armando Zarrelli, nato a Telese Terme il 10/6/70 ed ivi residente alla via S. di Giacomo 14, già docente di Scienze Chimiche presso l’Università degli   Studi Federico II di Napoli.
  • Ing. Davide Sorriento, nato a Telese Terme il 24/4/72 ed ivi residente alla via C.Colombo 11, esperto in marketing territoriale e sviluppo urbanistico, nonché conoscitore del territorio.

Sicuri di un Suo benevolo accoglimento, nell’auguraLe un buon lavoro, La salutiamo Cordialmente.

Telese Terme 11 Giugno 2013

Il Vice-Presidente Vittorio Vallone

————————

Paolo Cazzullo Per cittadini in movimento di Telese Terme

2 Commenti

  1. La vostra motivazione di entrare a far parte del gruppo di lavoro per “conoscere e capire” la problematica dei rifiuti non regge con l’oggetto del gruppo di lavoro che nel comunicato stampa su questo sito recita “Gruppo di lavoro formato da esperti nel campo dei rifiuti, cui affidare i lavori di approfondimento tecnico, scientifico ed economico riguardanti il biodigestore anaerobico”. In pratica si parla di esperti che la problematica l’hanno già chiara relativamente al biodigestore anaerobico.

  2. L’associazione “cittadini in movimento Telese Terme” non si vergogna a dirlo che, in merito alla gestione della problematica dei rifiuti, è totalmente ignorante in materia. Per tal motivo non anteponendo scudi né tanto meno liberando la strada al progetto del biodigestore abbiamo ritenuto d’obbligo, nonché civile, capire, valutare per poi emettere un giudizio. Permetteteci una digressione dialettale: nisciun’ nasce nbarat’. Io, e i gli associati tutti, siamo abituati a studiare i problemi, ed il modo migliore per studiare il problema del biodigestore è far parte del gruppo di lavoro….anche per valutare direttamente la “trasparenza” dei lavori…NOI CI SIAMO VOLUTI SPORCARE LE MANI…poi si valuterà!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.