Telese: una riflessione sulla nostra realtà politica e sociale

13

Comunicato Stampa n.3- E’ in atto a Telese Terme un vero e proprio terremoto politico !!! Non ci riferiamo alla ormai stantia  diatriba sulle dimissioni dell ‘ Assessore Capasso, ne  al conseguente conflitto interno alla già poco coesa maggioranza per l ‘ assegnazione di deleghe e poltrone. Non ci riferiamo  ne alla poco incisiva, ma monotona  e monocorde quotidiana richiesta di dimissioni del Sindaco da parte dell’opposizione del gruppo Di Cerbo. Ci riferiamo, invece, al fragoroso impatto avuto sulla coscienza di numerosi cittadini telesini dal M5S attraverso il quotidiano impegno dei suoi attivisti locali e dal suo rivoluzionario approccio socio-politico, applicato alle vicende e alle dinamiche proprie della nostra realtà territoriale . Il compito che il neo gruppo di attivisti del M5S di Telese Terme sta mettendo in pratica è quello di far attivare e rendere partecipi il maggior numero possibile di cittadini recettivi ,  ognuno con le proprie capacità , conoscenze ed esperienze per la risoluzione ed il miglioramento di tutta una serie di problematiche che assillano o languono irrisolte nel quotidiano.A tal proposito sono divenuti operativi svariati gruppi di lavoro allo scopo di formulare proposte e far nascere linee di azione sui molteplici  aspetti politico-sociali legati alla nostra comunità. Tra gli argomenti al vaglio dei gruppi di lavoro spiccano: l ‘ informazione e le nuove tecnologie comunicative, l ‘ ambiente e le energie alternative, il turismo e il termalismo, il commercio e, il  PU.C. , lo sport e l ‘ istruzione con le relative infrastrutture, ecc.  La scelta di affrontare e scandagliare tutti questi aspetti ci sta portando quotidianamente ad interagire ed essere a contatto con coloro che costituiscono, insieme a tutti noi , il tessuto economico, sociale e culturale della nostra cittadina, facendoci avvertire  il loro forte disagio e malcontento.

Noi vogliamo rendere partecipi tutti quei Telesini che vogliono liberarsi dal profondo sonno di idee ed iniziative partecipative in cui ci hanno relegato i partiti e i loro esponenti politici nell ‘ ultimo ventennio. Proprio per questo, veniamo considerati , da coloro che cercano di sminuirci, come la generazione dei “grillini” , di internet  e di facebook , ma ciò , non ci offende, anzi, ci rende consapevoli  dell ‘ impatto che il M5S e tutto ciò che rappresenta ha sulle persone. Noi ci sentiamo di essere la generazione del cambiamento, dell ‘ equità sociale, del rispetto dei doveri e dell ‘ attuazione dei diritti, della trasparenza amministrativa, della democrazia partecipativa, del “tutti a casa” e dell ‘ “uno vale uno” !!!. Siamo aperti al dialogo e al confronto costruttivo con tutti coloro che con i fatti e non a parole dimostreranno di avere a cuore sia gli interessi collettivi che il miglioramento della qualità e dei servizi della nostra cittadina e del nostro territorio.

Contestiamo  il modo ed i metodi con cui si è amministrato e si amministra ancora oggi Telese Terme. Siamo stati, colpevolmente,  i silenti spettatori di una  politica di forte espansione demografica, accentrata su di una incontrollata e confusa cementificazione urbana ed extra urbana, che ha trasformato, in un lasso di tempo troppo breve  una realtà prettamente agricola,  in un ibrido ne turistico ne commerciale con i connotati di importante centro di interessi economici e politici. In questo modo si è certosinamente adoperati in un vero e proprio  scempio del tessuto sociale, ambientale e culturale di un intero territorio non ancora  predisposto a tutto ciò. I risultati di questa politica, che ha avuto il pregio di generare purtroppo solo un effimero benessere, sono sotto gli occhi di tutti coloro che vivono o frequentano quotidianamente la nostra cittadina. Numerosi, infatti ,  sono gli scheletri incompiuti che si ergono ad ogni angolo come vuote “cattedrali nel deserto” , vere e proprie cicatrici ormai indelebili sul volto del nostro amato territorio, senza contare gli innumerevoli appartamenti e locali commerciali sfitti . Ben presto siamo passati da questo vorticoso e megalomane processo di crescita al pressochè totale immobilismo di idee ed iniziative da parte dell ‘ attuale amministrazione che, soprattutto in una congiuntura così critica e delicata per molte famiglie, sta determinando sia un lento decadimento delle infrastrutture comunali, sia la perdita di servizi fondamentali e di risorse primarie per la nostra comunità, nonchè l ‘ opportunità di accedere o reperire finanziamenti o anche soltanto spendere quelli già in cassa.

Crediamo che, fortunatamente, sia finito il tempo di coloro che si ergevano al disopra di tutti e tutto facendo di Telese Terme il proprio “feudo” e  dei  Telesini i propri sudditi, fatti salvo pochi intimi commensali, e che difendendo o perseguendo interessi puramente personali anteponevano la spartizione di  poltrone, incarichi ed emolumenti ai tanti problemi che attanagliavano e attanagliano, ancora oggi, la nostra comunità. Ne, tuttavia, crediamo più alle realizzazione di tutte quelle illusorie “promesse” fatte, durante la “campagna elettorale”, degli attuali amministratori concordi solo nello desiderio di  sostituirsi, per sopire ataviche  gelosie, invidie e dissapori a coloro che li avevano preceduti. Diciamo basta a questa politica e a questi politici ed invitiamo tutti i cittadini  Telesini “liberi” e volenterosi ad unirsi e a collaborare con noi attivisti del M5S per la realizzazione di tutta una serie di iniziative volte alla salvaguardia e al miglioramento della nostra realtà territoriale.

Inviato da Giancarlo Chidini

Telese Terme 04/05/2013

13 Commenti

  1. In relazione all’odierno comunicato stampa del supposto gruppo di attivisti del Movimento 5 Stelle di Telese Terme, alle sue iniziative ed ai suoi progetti, preciso che la mia persona, essendo venuto meno ogni legame o collegamento, non può in alcun modo essere associata a tale presunto gruppo di attivisti.

  2. Io contestatore e acerrimo nemico dei ladri politici e sociali, non nascondo che ho guardato con simpatia al M5S, anche perché ritengo che, democraticamente eletti, questi signori politici (tutti) non riuscirebbero a cacciarci fuori da questa preoccupante crisi.
    Il linguaggio fuori dall’usuale di Grillo non mi disturbava affatto, solo che non ho creduto al Messia, insomma ritengo non abbia la stoffa del dittatore.
    Ciò che sta succedendo in campo nazionale e non solo a Telese, mi sta dando ragione. La differenza: In campo nazionale ho seguido le vicende del cittadino Mastrangeli (o Senatore Mastrangeli) ed il suo bicchiere mezzo vuoto e ciò è stato un bene per il Movimento, perché i suoi atteggiamenti, la sua stupidità e minacce di uscita dal Movimento, ha scongiurato la perdita di un milione di voti. A Telese, invece, ho appreso l’uscita dal Movimento di persone serie, per non dire meravigliose. Cosa sta succedendo? Quali sono i motivi?
    Non ditemi, però, che sono problemi interni: Siete ancora un Movimento, non un partito politico.
    Pietro Quercia.

  3. ..Bene!.. A quanto pare molti elettori e\o simpatizzanti del M5S, e non solo, hanno finalmente tolto i paraocchi e lentamente si palesa un RISVEGLIO!.. Questo è il mio desiderio, la mia speranza.
    ..Precisando ai lettori, nonché agli attivisti del MOVIMENTO suddetto, che non ho nessun tipo di pregiudizio ne tanto meno il desiderio di sputar sentenze sulle persone e sui loro intenti, ci terrei ad esprimere e a render noto il mio punto di vista su M5S. Dunque, esorcizzata l’eventuale “mal interpretazione” da parte di qualcuno, dico semplicemente che il nobile e onorabile obiettivo di tutte quelle persone ormai deluse, stanche e, lasciatemi passare il termine, SCHIFATE dall’intera casta politica, è stato il motivo precipuo della nascita di M5S.
    Un astuto PROGETTO studiato a tavolino dalle LOBBIES DI POTERE, europeiste e mondialiste che, dopo aver colpito le Nazioni prede con una virtuosa ed artificiosa crisi politico-economica, han DECISO i “SALVATORI” da porre sul “TRONO”. [Cipro, Grecia, Spagna e Italia, praticamente hanno il controllo pieno sul Mediterraneo; mi domando e vi domando: PERCHE’?..Si preparano forse ad una guerra?..]
    ..Cosa c’entra Beppe Grillo in tutto ciò? non credo sia difficile dar una risposta, basta riflettere un po e cominciare a VEDERE OLTRE!
    ..Creato il PROBLEMA (crisi e malcontento e\o confusione), han tagliato le gambe ai possibili “ribelli politici”, a cui sarebbero andati i voti di protesta, INVENTANDO il GRILLO POPULISTA. Sorridendo penserete: “Ma se è Grillo il ‘ribelle politico’?!” no signori miei!
    Beppe Grillo è semplicemente lo strumento delle suddette LOBBIES DI POTERE che è servito a non far “VINCERE” nessuno e, di conseguenza, porre sul “TRONO” per l’ennesima volta “BURATTINAI BURATTINATI” con a capo “RE GIORGIO”.
    Il silenzio FORZATO degli attivisti di M5S, il tacito assenzo dello stesso Grillo alla scelta dei Presidenti di Camera e Senato, le azioni annunciate e poi rivalutate, etc. …Non vi aiutano a riflettere e a convenire con me su quanto detto?
    ..Ebbene, ritornando alla nostra “piccola” realtà provinciale, ribadisco che è mio desiderio assistere ad un mero RISVEGLIO e veder “spostata” la nobiltà d’intenti delle persone da M5S verso il NUOVO che, qui a Telese, nascerà; un NUOVO in cui i pilastri portanti saran ONESTA’, UMILTA’ e AZIONE!… Le chiacchiere allora saran meramente lasciate a pochi stolti politicanti!

    Gianluca Rufus Quercia

  4. Pietro, sento il dovere di risponderti per quel che riguarda me perché ti ho invitato personalmente ad alcune riunioni del Movimento Valle Telesina, ma preferisco un commento perché non ne voglio fare un caso. Non è un problema interno, certamente, ma riguarda i gruppi che non essendo partiti hanno una struttura orizzontale e in alcuni casi sono alla ricerca di un regolamento. In realtà il regolamento esiste ed è semplice, gli iscritti o semplici simpatizzanti possono partecipare alle riunioni, proporre e partecipare alle iniziative sui temi del Movimento utilizzando la rete attraverso i meetup che sono la forma maggiormente utilizzata dal Movimento, oppure attraverso gruppi aperti fb. Nessuno detiene l’utilizzo del logo del Movimento almeno fino a quando gli “attivisti” decidono spontaneamente e singolarmente di certificarsi sul blog di Beppe Grillo, producendo un programma, e alcuni documenti, a questo punto si parla di lista certificata dal movimento. Nessuno degli iscritti e nemmeno i candidati sul territorio che ho conosciuto personalmente e che erano per l’appunto certificati, possiede i nominativi degli iscritti, e non potrebbe essere diversamente, dal momento che ogni iscritto consegna all’atto dell’iscrizione i propri dati compresa la carta d’identità, allo staff del blog che si impegna a rispettarne la privacy. Va da sé che i gruppi che si formano sono spontanei e può verificarsi anche che alcuni gruppi siano frequentati da simpatizzanti di altri partiti. In Valle Telesina insieme ad altri attivisti e ai candidati ci siamo impegnati per la campagna elettorale, alcuni di noi e io sono tra questi siamo stati guidati e stimolati dal gruppo dei Grilli Sanniti di Benevento per i quali provo grande stima ed ho avuto modo di apprezzarne l’impegno da vicino. Abbiamo poi organizzato alcune riunioni aperte alle quali sono stati invitati tutti coloro che ci avevano dato la loro posta elettronica o l’adesione al forum, durante i gazebo che si sono tenuti per la campagna elettorale nei vari paesi.
    Per venire a Telese sono stata invitata ad una riunione per partecipare alle attività di un gruppo che voleva organizzarsi esclusivamente su Telese, ma dopo la prima riunione ho deciso di abbandonarlo perché non né ho intravisto le necessarie regole di trasparenza in linea con il Movimento. Principalmente per tre motivi: non ero d’accordo con l’uscita di comunicati stampa se non accompagnati dai nomi e cognomi degli aderenti al gruppo, non ero d’accordo con il passare subitaneamente alle votazioni avendo trovato nel gruppo persone che non si erano impegnate nella campagna elettorale e che non avevo mai visto nel gruppo aperto. Dal momento che come ho precisato prima nessuno di noi conosce chi è iscritto e chi no non ritenevo che nessuna votazione potesse avere senso. Il terzo motivo è che l’attivismo non si fa a colpi mediatici e le battaglie prima si fanno e poi si comunicano. Né io né altri che sono fuoriusciti da tale gruppo abbiamo abbandonato il movimento né intendiamo farlo. E’ d’uopo ora anche un passaggio sul Movimento nazionale a proposito di espulsioni e di votazioni “non trasparenti”. In questi mesi nelle varie riunioni e nei vari forum ho sempre espresso liberamente la mia opinione, per esempio sulla questione fiducia essendo io in quella minoranza che voleva l’accordo per realizzare alcuni punti del programma, ho commentato la mia opinione direttamente sulla pagine di alcuni parlamentari e mai nessuno mi ha fatto sentire in odore di espulsione. Solo a Telese qualche arrogante emulatore non so di chi, dal momento che lo stesso Grillo ha aperto alle opinioni diverse, sentendosi eletto senza elettori si è permesso di chiedere una mia fuoriuscita, e infatti detto fatto ha proceduto all’unica cosa che poteva fare e cioè espellermi dal forum. E’ probabile che cose simili succedano anche in altri gruppi, di conseguenza non essendoci chi decide chi può stare dentro o fuori il Movimento( e meno male che è così ) consiglio a chiunque voglia partecipare alle attività del Movimento di farlo frequentando i vari gruppi che potrebbero proliferare sul territorio e di scegliersi poi quello che ritiene più consono con i propri principi e con quelli del Movimento. Per quanto riguarda poi le votazioni definite non trasparenti, ebbene ho votato per ben due volte il candidato alla Presidenza della Repubblica una volta in orario prossimo alla chiusura e non ho avuto nessuna difficoltà. Spero di essere stata di chiarimento almeno per te.

  5. Cara Bruna, non ho usato l’appellativo soltanto in senso affettivo ma soprattutto di stima. Non ho impiegato tanto per capire chi sei: un “libro aperto” e, per me, scritto con caratteri cubitali considerata le esperienze belle e brutte, sincere ed ignobili del mio passato di umile attivista in un Movimento. Mi è consentito quindi esprimerti il mio pensiero su di un gruppo corposo come il vostro. In esso troverai il furbo ed il meno furbo, l’intelligente ed il meno intelligente, ma soprattutto troverai anche colui che intende trarne un tornaconto ed abusare anche della Tua fede, del Tuo entusiasmo, della Tua disponibilità e totale coinvolgemento. Non prendertela, quindi, più di tanto, il tutto sarebbe dovuto essere in preventivo e non credo che Tu abbia dimenticato di inserirlo.
    Forza e vai avanti: se vi sono nodi prima a poi verranno al pettine.
    Sinceramente Pietro Quercia.

  6. Spero di non essere invadente , ma vorrei inserirmi nella “corrispondenza d’ amorosi sensi” che fa da corollario , inopportunamente visti gli argomenti trattati , al comunicato “Telese : una riflessione sulla nostra realtà politica e sociale”. Mi presento , io sono uno di questi “pseudo attivisti” , nonostante sia regolarmente iscritto al blog di Beppe Grillo e abbia partecipato alacremente e fattivamente a tutta quella serie di attività che hanno coinvolto : prima , durante e dopo la campagna elettorale per le politiche del 2013 , numerosi cittadini Telesini e non , come dettagliatamente descritto da “Brunella” nel suo commento.
    Pertanto credo che Michele lo pseudo o supposto avrebbe potuto pure risparmiarselo !!!
    Sarei stato più curioso di sapere , invece , il suo pensiero in relazione ai contenuti di quel comunicato “disconosciuto”. Mi permetto di chiedergli , pertanto , se il suo distinguo è sui contenuti o è figlio di altre situazioni?
    In attesa di una risposta sua e magari anche di “Brunella”, vorrei rendervi partecipi di una storia che intitolerò :

    “CIP & CIOP , il M5S ed i pifferai del web”

    Dopo le elezioni politiche ,visto il generosissimo riscontro numerico avuto dal M5S in Valle Telesina si è deciso , nel rispetto del non statuto del Movimento stesso , di organizzare incontri aperti a tutti i cittadini , siano essi iscritti , simpatizzanti o semplicemente interessati , che potessero contribuire con la loro esperienza o conoscenza , alla costituzione di “gruppi di lavoro” che monitorassero alcune problematiche del territorio. Dopo alcuni vivacissimi e dibattuti incontri sul tema del randagismo , della pulizia del lago e zone limitrofe , della raccolta differenziata e delle trivellazioni nel Sannio …. ahimè tutti nobili argomenti ma di secondario interesse , in una congiuntura socio-economica dove localmente ogni giorno chiudono imprese e attività commerciali e si deve far fronte ad crescente tasso di disoccupazione ed al conseguente impoverimento di interi nuclei familiari. Ben presto si è dato vita ad un incontro in cui , nonostante una nutrita rappresentanza di iscritti , votanti e simpatizzanti locali , si è giunti ad un nulla di fatto relativamente la costituzione di una lista amministrativa certificata dal M5S in quel di San Salvatore Telesino in relazione all ‘ imminente tornata elettorale. Lista che avrebbe coronato e consolidato l ‘ impegno profuso da tanti per far attecchire e diffondere il messaggio del M5S in Valle Telesina oltre a dare la possibilità di avere una riconosciuta rappresentanza del luogo anche a livello Nazionale….. ma questa è tutta un ‘ altra storia !!!. Dopo aver constatato con mano quanto fosse difficile ,se non improbo, costituire in ambito locale , una lista amministrativa certificata dal M5S visti sia gli innumerevoli ma necessari e giusti vincoli richiesti per tutti i candidati. Avendo valutato , inoltre , che la maggioranza dei partecipanti agli incontri era di gran lunga residente a Telese Terme , si è deciso di comune accordo di concentrare il grosso dell’ operato sulle dinamiche socio-politiche proprie della realtà territoriale di appartenenza. Tutto sembrava procedere per il meglio fino alla prima riunione in cui si è assistito alle poco consone , ma rispettabilissime , dichiarazioni di CIP che relativamente alla mozione sulla linea nazionale da sostenere da parte del gruppo , affermava candidamente di sottoscrivere la linea politica di un sedicente senatore siciliano , certo Tommaso Currò , il quale proponeva di far nascere il Governo politico a conduzione Bersani !!! …. aggiungendo anche che se tale senatore fosse stato espulso dal M5S lei avrebbe seguito i dissidenti !!! Dopo un paio di battute sul che cosa ci stesse a fare nel M5S e sul perchè non avesse votato il PD e , soprattutto , conoscendo l ‘ eccentricità di CIP su questi argomenti si decise di soprassedere l ‘approfondimento di tali dichiarazioni. Tuttavia ormai le braci covavano sotto le ceneri e nel successivo passaggio sulle modalità di comunicazione che bisognavano essere adottate , visto il voto favorevole dei presenti circa l ‘ adozione a 360° di tutti i mezzi consoni e possibili , CIP si lanciò in una filippica sul controverso uso permesso e riconosciuto dal M5S e sul fatto di non condividere le modalità decisionali adottate. Ma il meglio doveva ancora venire , infatti , quando si decise di lavorare nell’ ottica della costituzione di una lista amministrativa certificata dal M5S che fosse indipendente da accordi e apparentamenti con eventuali altre liste politiche o civiche , CIP fu subito fermamente contraria sostenendo di non riscontrarsi nelle finalità del gruppo Telesino e di non prendervi più parte , preferendo operare e trovandosi maggiormente a suo agio nei rapporti con il gruppo di Benevento o quello di Napoli !!! Il tutto fu condito con la proposta che i comunicati del gruppo dovevano essere sottoscritti , nome e cognome , da tutti i partecipanti al gruppo stesso che avessero approvavano il documento. Ad una precisazione : se essendo questi comunicati messi a votazione essi dovessero essere firmati anche dai contrari in minoranza come avviene democraticamente in qualsiasi forma di associazionismo…. lascio a voi lettori immaginare la sua risposta !!! Il vero putiferio nasce , però , secondo CIP , non dalle sue posizioni , ma dalla sua cancellazione da un Forum su FB da parte dell ‘ allora amministratore , evidentemente , ma in ogni caso a torto , esasperato da questi suoi atteggiamenti ed elucubrazioni. Ecco allora entrare in gioco CIOP , che di ritorno da un tours negli Stati Uniti , informato sull ‘ accaduto , non perde occasione per correre in soccorso di CIP. Subito si mostra oltremodo scandalizzato e facendo leva sullo spirito indignato dei “pifferai del web” , chiede lo scalpo di questo e di quello , per l ‘ arbitraria e fascistoide “cancellazione” di CIP. Nuova riunione , datata 18 Aprile , dove sembra che i rapporti , salvo alcune spontanee fuoriuscite di indignati pifferai , siano risanati. Si decide di comune accordo di darsi un regolamento interno per evitare il verificarsi di casi analoghi. Pertanto dopo la lettura di un regolamento standard per tutti i gruppi del M5S, nel quale si prevedeva , badate bene , che in caso di assenza ingiustificata ad un incontro si potesse essere riammessi solo a maggioranza di pareri favorevoli dei componenti il gruppo stesso.
    L ‘attivista CIOP dichiara che provvederà egli stesso a rimodellare il regolamento e a presentarlo nella riunione successiva. Si passa alla lettura del comunicato n°1 , (che potete trovare su questo stesso portale) redatto per lo più dallo stesso CIOP e che come potete leggere sembra differenziarsi , da quello degli pseudo attivisti , soltanto per un ricercata sintassi che non crei imbarazzo in alcuni ambienti della politica telesina. Da quel momento fino al distinguo del 4 Maggio , che ha trasformato un gruppo di attivisti in un supposto e presunto gruppo di attivisti , di CIOP nessuna notizia , salvo qualche sporadico inciso su FB. Nel frattempo si sono tenute tre riunioni ma una volta l ‘ imperdibile Ballarò , una altra una comunicazione troppo ravvicinata e un’ altra ancora una salutare gita in montagna , del regolamento e di altre iniziative su cui doveva relazionare non se ne è saputo più niente. Il tutto mentre gli pseudo attivisti analizzavano , studiavano ed elaboravano , anche fino alle tre del mattino , sottraendo tempo ed energie alle famiglia e al lavoro , proposte sul PUC , sul turismo , sul commercio , sul decadimento ambientale e sull ‘ abbandono alle intemperie ed ai rifiuti di svariate pubbliche infrastrutture. Apriti o cielo quando , inconcepibilmente ma soltanto per lui ed i suoi pifferai , CIOP di ritorno dalla gita in montagna, non riesce ad accedere più al Forum utilizzato per le comunicazioni tecniche dell ‘ ormai pseudo gruppo di supposti attivisti. Pseudo e supposti sono stati , tuttavia , gli epiteti migliori con cui siamo stati apostrofati da questi “veri” attivisti che riconoscendosi come i “puri” interpreti del “verbo” del M5S e dei suoi “sacri” riti hanno poi finito per costituito un gruppo CHIUSO (ma non era questo che a loro detta ledeva ogni principio basilare del Movimento ?!?!) su FB per poi fare repentina retromarcia visto il tam tam creatosi. Finalmente , e aggiungo con il pieno sollievo di tutti , CIP e CIOP si sono potuti ricongiungere con il loro seguito di “pifferai del web” per un lieto fine , almeno per noi , della storia .!!! La morale , infine , è che risulta veramente difficile , se non improbo , cercare di operarsi ed attivarsi nell ‘ interesse del proprio paese soprattutto quando decidi di impegnarti politicamente al di fuori dei canali e degli schieramenti consolidati. Tuttavia , posso assicurarvi , che non rinunceremo a perseguire le finalità politiche prefissateci e ad impegnarci per garantire un futuro migliore alla nostra comunità secondo le direttive ed i principi programmatici previsti dal M5S e con l ‘ aiuto e la partecipazione di tutti quei cittadini che vorranno collaborare fattivamente con noi per il raggiungimento di una Telese Terme più vivibile , più organizzata e più sicura. (N.B. : sono stati usati nomi di personaggi fantasiosi per non offendere la suscettibilità di alcuno..)

  7. Bravo, veramente bravo! Dal tuo scritto intuisco che tuo padre ti sta dando lezioni e tu sei un ottimo allievo.
    Sei arrivato alla lezione sul termalismo e sull’edilizia?
    Pietro Quercia.

    • Ho talmente tanto rispetto per la tua intelligenza e la tua persona che evito di rispondere alla tua gratuita provocazione …. spero mi giustificherai per questo.
      Le risposte che attendevo erano altre e di ben altro spessore … non certamente da te , ma da chi al momento non ha argomenti validi per farlo e si nasconde dietro la sottile ironia di un “vecchio amico” !!! Per inciso ho 40 anni , una splendida famiglia ed un lavoro e sono fiero ed orgoglioso dei valori e degli esempi che mi ha trasmesso mio padre …. come sono convintissimo che anche tu abbia fatto e ogni genitore debba fare !!!

  8. Peras imposuit Iuppiter nobis duas:

    propriis repletam vitiis post tergum dedit,

    alienis ante pectus suspendit gravem.

    Hac re videre nostra mala non possumus;

    alii simul delinquunt, censores sumus.

  9. Sei iscritto al blog o al Movimento, sono due cose diverse: altrimenti qui si potrebbe verificare che i non iscritti fanno fuori gli iscritti. Hai partecipato alla campagna elettorale Nazionale? non hai fatto il rappresentante di lista mentre tutti noi che stiamo fuoriuscendo da questo pseudo-gruppo si, sei venuto ad un mezzo gazebo prima delle elezioni in tempo per una foto con Laudando, mai partecipato ad una riunione a Benevento, mezza riunione aperta di Valle Telesina hai gestito il forum questo si, infatti come tu stesso dici hai proceduto alle espulsioni. Alle riunioni chiuse su Telese invece hai sempre partecipato. Della lista certificata non se ne è potuto proprio parlare perché voi avete deciso che non si poteva fare, se ne volevi fare una civica perché non dirlo apertamente, non è vietato sai? Bruna Varrone

  10. per amore di precisione il commento latino e per il mio amico Roberto. Un abbraccio a Pietro Quercia che ammiro sempre di più.

  11. Sono contento per te Roberto, credimi, per il tuo lavoro e la tua famiglia.
    L’ironia, non poi tanto sottile, l’ho usata nel porti, o, per meglio dire, nel pormi due domande: Chissà se Roberto ha preso lezioni di termalismo ed urbanistica giacché, si dice, vi stiate preparando per le prossime amministrative?
    E quale docente più bravo del padre Tommaso considerata la sua esperienza di assessore?
    Pietro Quercia.

  12. Ecco finalmente udirsi in lontananza una flebile melodia che pian piano diventa musica che con il suo tichetitac tichetitac accarezza ed accompagna l ‘ incerta CIP incoraggiandola ad uscire dalla sua tana …. ma ecco arrivare l’ “Orco” cattivo che gli ricorda come sia stato proprio lui a spiegarli come iscriversi al M5S quando ancora era uno scoiattolino indeciso …. ma la musica è inebriante e CIP ne è così inebriata che con uno scatto d’ orgoglio farfuglia qualcosa come “io sono andata a Benevento ,io ho partecipato a più gazebi di te ed io ho fatto la rappresentante di lista ” L ‘ orco è colpito da queste sue parole e pensa a tutto il lavoro fatto alacremente senza riflettori ma mettendosi sempre a disposizione come è possibile tutta questa ingratitudine e falsità da parte del piccolo scoiattolo ? Lui era venuto per ascoltare delle risposte a delle domande ben precise … ma ormai è troppo tardi , CIP salta e balla come ipnotizzata dal tichetitac , tichetitac dei pifferai del web e dimentica che la lista certificata dal M5S è lo sbocco naturale ed il punto fermo di tutto il lavoro che gli pseudo attivisti stavano facendo e faranno fino alla prossima tornata elettorale. L’ orco gli ricorda anche che essendo una lista M5S non contempla apparentamenti e accordi con partiti e altre liste civiche. Pertanto invita CIP a risparmiargli le sue falsità anzi invita lei CIOP e tutta la compagni Walt Disney a manifestare e sostenere pubblicamente di voler lavorare per la costituzione di una lista del M5S a Telese Terme !!! Cosa che gli pseudo attivisti hanno fatto fin dal primo incontro datato Settembre 2012 ….

Comments are closed.