Risposta al Consigliere di minoranza Vincenzo Fuschini

0

Comunicato stampa n.45 del 10/05/2013.  Oggetto: Risposta al Consigliere di minoranza Vincenzo Fuschini – E’ bastata una semplice e doverosa informativa riguardante opere pubbliche che la comunità telesina aspettava da tempo, per surriscaldare in maniera scomposta l’animo del consigliere di minoranza Vincenzo Fuschini.

Evidentemente al Fuschini non fa piacere che questa Amministrazione porti a compimento opere necessarie per i cittadini di Telese.

Le sue invettive e le sue falsità non meriterebbero risposta.

Tuttavia alcune precisazioni sono d’obbligo.

Faccio notare al suddetto che occuparsi di legalità  non è cosa da poco ed è impegno diuturno di tutta l’Amministrazione fare in modo che le regole e le procedure vengano rispettate. Sollevare un polverone sull’approvazione del conto consuntivo, che sarà definito con qualche giorno di ritardo rispetto al termine del 30 aprile è un mero esercizio di futilità e di banalità politica.

Non è previsto al riguardo alcuna conseguenza sanzionatoria, se non l’invito del Prefetto, in prima fase, a provvedere nei termini da lui indicati. Il conto consuntivo comunque è stato approvato dalla Giunta  in data 30 aprile 2013 e nei prossimi giorni, trascorso il periodo tecnico di messa a conoscenza dei Consiglieri, approderà in Consiglio Comunale per la definitiva approvazione.

Il ritardo, nel quale sono incorsi centinaia di Enti Locali, anche a causa di repentini mutamenti delle norme che regolano la disciplina dei bilanci, è giuridicamente e finanziariamente irrilevante.

L’affermazione della legalità è, allora, ben altra cosa. E non meraviglia il fatto che Fuschini non lo sappia distinguere.

Il rispetto delle regole procedurali e sostanziali è l’esatto contrario di quanto è accaduto invece nelle passate Amministrazioni, delle quali Fuschini è stato un autorevole rappresentate di maggioranza.

Di quel triste passato la cui memoria, mio malgrado, viene sollecitata dallo stesso Fuschini sono costretto a ricordare che nei confronti di alcuni rappresentanti di quelle Amministrazioni tuttora pende un giudizio penale, con pesanti accuse riguardanti pubblici appalti gravemente irregolari. Ne è conseguito un blocco dei lavori e la crisi delle imprese interessate. E’ davvero bizzarro che, ancora oggi il Fuschini, invece di stendere un velo pietoso, identifica quelle Amministrazioni, quali esempi di buona politica. E ancora più singolare che, oggi, pretende di dare lezioni di legalità proprio chi assisteva quieto mentre venivano posti in essere quegli atti che sono al vaglio della magistratura e che hanno condotto al commissariamento del nostro Comune, ribaltato agli “onori” della cronaca nazionale.

Con un po’ di onestà intellettuale lo stesso Fuschini dovrebbe capire che è estremamente positivo per la comunità telesina se le risorse finanziarie da lui evocate sono gestite da questa Amministrazione in quanto non hanno subito l’infausto destino al pari di quelle connesse alle decine e decine di appalti che più organi giudiziari hanno ritenuto essere illecitamente esperiti, con ribassi minimi dallo 0,45% fino ad un massimo del 7% in soli due casi.

Questa Amministrazione ha eretto un vero presidio di legalità sull’uso del denaro pubblico.

Viene speso solo ed esclusivamente nell’interesse della comunità. Il rispetto delle regole, purtroppo, pur se allunga i tempi, innesca però un meccanismo virtuoso in grado di assicurare anche una migliore qualità delle opere.

Infatti le percentuali di ribasso nelle gare fatte da questa Amministrazione si sono mediamente attestate tra il 25% e il 40%.

E nei casi più importanti le gare, attuate con l’offerta migliorativa, mai praticata nel passato, hanno consentito di far beneficiare alla comunità di opere aggiuntive rilevanti con il costo a completo carico delle ditte vincitrici.

Desidero, poi, ricordare al Fuschini ad evitare che perduri in falsità per l’avvenire che questa Amministrazione può vantare di aver ottenuto un finanziamento di circa 500.000 euro per il completamento dell’ex Istituto Professionale di via Roma ed un finanziamento di circa 350.000 euro per un sistema di videosorveglianza da installare sul territorio di Telese.

Vi sono buoni motivi inoltre per ritenere di poter intercettare altri e più corposi finanziamenti per progetti in fase di avanzata istruttoria presso gli Enti sovraordinati competenti, come nel caso del completamento delle rete fognante per un importo di circa di 3 milioni di euro.

Sono stati, inoltre, prodotti numerosi altri progetti come quello sul Piano Città per un importo di 1.600.000 circa per migliorare e riqualificare la zona Scafa e via Fausto Coppi e quello concernente un Centro Polifunzionale per i giovani.

E’ noto poi che per l’ottenimento dei finanziamenti, soprattutto in un periodo come questo, che non è quello delle “vacche grasse”, c’è da aspettare un po’ di tempo in più.

Se ne beneficerà la prossima Amministrazione ne saremo ovviamente molto gratificati.

Va precisato, inoltre, che per questo Ente, purtroppo, non c’è più capacità di indebitamento sia a causa dei tanti debiti contratti nel passato e sia per restrizioni normative.

Con le poche risorse proprie che questa Amministrazione sta accumulando, con una politica di risparmio e di razionalizzazione, si sta portando avanti un programma di messa in sicurezza di molte strade e di luoghi ancora in uno stato di completo degrado, come già fatto per via Benevento, via C.Ponzio Telesino, via Turistica del Lago e per il parcheggio sito di fronte alla Maugeri.

E’ innegabile, poi, che la manutenzione e la cura della pubblica illuminazione ha avuto un deciso miglioramento con questa Amministrazione. Sono state quasi completamente soddisfatte le richieste, inascoltate per anni, di moltissimi cittadini. Nei prossimi mesi sarà completato il quadro degli interventi della pubblica illuminazione con l’installazione di punti luce ancora mancanti in poche zone del paese.

Grazie, inoltre, all’interessamento di questa Amministrazione a breve la Provincia metterà in sicurezza alcuni punti del paese con la costruzione di due importanti rotonde e la sistemazione di quelle già esistenti.

Mi sembra opportuno infine, concludendo, ribadire che questa Amministrazione è protesa verso le cose concrete da fare più che rintuzzare a crescenti polemiche.

Quando lo si fa, purtroppo, è solo per ristabilire una corretta informazione.

Ma ormai è sempre più evidente come in questa comunità ci sono alcuni gruppi che giocano allo sfascio con invettive, strali e passaparola intrisi di falsità, pensando di stare già in campagna elettorale. Mi limito a ricordare a costoro che è troppo presto perché mancano ancora due anni alla scadenza del mandato e sarebbe saggio per loro risparmiare un po’ di energie per quando sarà il momento opportuno.

Assessore Liverini

Antonio Giaquinto ( Ufficio stampa del Comune di Telese Terme)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.