Riconoscimento di struppoli e vanti sansalvatoresi come prodotti tipici

0

Un altro importante obiettivo è stato raggiunto dalla Pro Loco di San Salvatore Telesino: l’inserimento di struppoli e vanti nell’elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali campani!

Oltre a valorizzare e promuovere le bellezze archeologiche, storiche e naturalistiche del territorio, la Pro Loco si batte costantemente per mantenere vive le tradizioni e salvaguardare le risorse enogastronomiche. A tal proposito si è ritenuto indispensabile avviare la procedura per inserire i vanti e gli struppoli di San Salvatore nell’elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali.

Il responsabile Ferdinando Gandolfi del SeSIRCA- Settore Sperimentazione, Informazione, Ricerca e Consulenza in Agricoltura dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania, dopo aver ricevuto i moduli riguardanti i due prodotti (vertevano principalmente sulle metodiche di lavorazione, sui quantitivi annui, sulla produzione più o meno a rischio..), ha avuto modo, durante la sua visita a San Salvatore a fine febbraio, di osservare e assaggiare gli struppoli e i vanti oltre ad aver avuto conferma delle informazioni contenute nelle schede direttamente dalle massaie Pasqualina Santillo e Carmelita Esposito, detentrici delle ricette originali, che si sono gentilmente prestate alla dimostrazione.

Il dott. Gandolfi si è mostrato molto curioso nei confronti dei nostri prodotti e, insieme, si è discusso circa la loro presunta origine: nelle nostre ricerche ci siamo imbattuti ovviamente negli struffoli napoletani ma anche nei crustoli calabresi, entrambi dolci e non salati come il nostro prodotto tipico ma molto simili per ingredienti, aspetto e metodi di lavorazione. Oppure i vanti, dall’aspetto delle “chiacchiere” ma con un impasto simile a quello degli struppoli.

Il 7 maggio scorso è arrivata la conferma definitiva dell’avvenuto inserimento!

Importante conquista non solo per i sansalvatoresi, che vedono finalmente riconosciuti ben due rustici per eccellenza del nostro territorio che fortemente difendono e promuovono (basti pensare ai numeri della Festa dello Struppolo o al recente ciclo di lezioni culinarie di Mastro Struppolo, sold out nel giro di pochi giorni), ma per tutto il Sannio dato l’esiguo numero di prodotti agroalimentari presenti in suddetto elenco.

 Lina Laudando

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.