Risposta a Pasquale Iatomasi

0

Pasquale permettimi di darti del “tu”, e di usare lo stesso tono confidenziale da te privilegiato nell’articolo rivolto ai quattro dissidenti della ex amministrazione Izzo pubblicato su vivitelese. Mi dispiace molto che la lettura dell’articolo inviato dal nostro gruppo abbia influito così negativamente sulla tua profonda sensibilità, tanto da provocare in te uno stato di “apprensione e sconcerto” dal quale ti auguro di riprenderti al più presto.

La lettura del tuo articolo non mi sorprende e non mi turba (la mia onestà intellettuale mi permette di dormire il sonno dei giusti), impone però delle controdeduzioni e dei chiarimenti.

Ovviamente – nel tuo articolo – hai provato a fare una sintesi – a dir poco faziosa – dell’incontro con i cittadini che si tenuto il 9 marzo u.s: “Nel pubblico incontro del 9 marzo l’unica motivazione risultata comprensibile, ai più, è che la crisi della maggioranza è scaturita per un costo aggiuntivo della raccolta e  smaltimento dei rifiuti per l’anno 2012 di 35.000,00 euro mentre è apparso chiaro che vi siete “arrampicati sugli specchi” per il resto.”

In primo luogo il costo aggiuntivo relativo al servizio raccolta e  smaltimento dei rifiuti per l’anno 2012 non è di € 35.000,00 ma molto di più, inoltre sai bene che abbiamo trattato una serie di argomenti che hanno evidenziato ai presenti in sala anche altre criticità, ma evidentemente c’erano altre problematiche che ti assillavano e ti distoglievano dalle nostre argomentazioni.

Quanto alle domande che mi hai posto provo a risponderti, con l’intento di contribuire ad una maggiore tranquillità e serenità del tuo stato d’animo.

Andiamo per ordine:

  1. D. “La stessa domanda vale anche per il Consigliere Gaetano che, non si sa per quale motivo, ha partecipato quale consigliere supplente, sempre in rappresentanza della maggioranza”

R. Pasquale come ben sai faccio parte della Commissione Elettorale; quando bisogna eleggere gli scrutatori vengono convocati tutti i membri, anche i supplenti. Sempre per completezza di esposizione ti ricordo che fa parte della Commissione elettorale anche la minoranza consiliare.

  1. D. Può dirci, nella qualità di delegato alle innovazioni tecnologiche, quali e quante sono state le spese, dal 2009 al 2013, per acquistare nuovi computer, stampanti, software, manutenzione di hardware e software, sito internet  e chi li ha forniti?

R. Mi sorprende questo atteggiamento da pubblico ministero…….forse vuoi giungere ad una requisitoria; ad ogni modo provo a scagionarmi:

  • Dal nostro insediamento fino a gennaio 2013 sono stati acquistati dall’area tecnica ed amministrativa 12 PC ed un SERVER. Gli impegni di spesa e di liquidazione sono stati effettuati dai responsabili di area (puoi chiedere anche all’ex Ass.re La Fazia, sicuramente è più edotto del sottoscritto sui PC che ha acquistato in qualità di Dirigente dell’Area Tecnica). Non conosco gli importi complessivi, ma sicuramente i costi dei singoli apparati e componenti erano congrui e non hanno inciso in modo significativo sulle uscite di Bilancio.
  • Le società che erogano servizi di manutenzione hardware e software sono Alphasoft srl ed Alpha Service sas. Preciso che erogano gli stessi servizi anche ai Comuni limitrofi ed i loro rapporti con l’Ente sono antecedenti al nostro insediamento di giugno 2009.
  • Il sito istituzionale del Comune è stato riprogettato e sviluppato nel 2009 dal sottoscritto per favorire una maggiore trasparenza ed accesso agli atti da parte dei cittadini, cercando di rendere più agevole la procedura di pubblicazione delle delibere di Giunta e di Consiglio Comunale da parte del personale comunale. Ovviamente senza determinare alcuno aggravio finanziario all’Ente.
  • Sempre a titolo GRATUITO ho sviluppato, sollecitato anche da altri amministratori, l’applicazione web per la gestione dei servizi mensa e trasporto, tuttora utilizzata dal personale addetto.
  • Nel 2012 la Dott.ssa Columbro ha dato mandato all’ing. Borrelli per l’ implementazione di un nuovo sito istituzionale che rispondesse alle mutate esigenze dell’Ente. Costo € 1.870,00
  1. D. Quali sono state le spese per la sicurezza dei lavoratori e per la privacy e quale è la società a cui sono stati affidati questi servizi?

R. Credo che ci siano impegni di spesa complessivi dal 2009 al 2013 per circa € 12.000,00 (Ritieni che siano troppi per la sicurezza dei lavoratori?!?). I servizi di cui sopra sono stati affidati alla società Innova srl, in considerazione dell’offerta tecnica ed economica più vantaggiosa rispetto alle altre presentate.

Note – “Per cortesia non sostenere che non hai avuto potere di impegni di spesa.”

R. Caro Pasquale, sai bene che io non ho mai avuto potere di impegni di spesa. Chi ti scrive ha sempre ritenuto di dover esercitare una funzione di indirizzo politico e di controllo, collaborando alla predisposizione di atti programmatici, senza mai interferire con la gestione amministrativa spettante ai Responsabili d’area ed ai dipendenti comunali. Gli amministratori che firmavano le determine di impegno di spesa e di liquidazione, che privilegiavano la trattativa privata per l’affidamento di servizi o che stipulavano convenzioni con professionisti erano altri.

Ad ogni modo se ritieni che qualcuno di noi quattro si sia distino per delle irregolarità o per atteggiamenti poco decorosi che possono comprometterne la credibilità, non porre delle domande tendenziose, denuncia i fatti!

Auspicando un confronto de visu ti saluto cordialmente

Marcellino Gaetano

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.