Solidarietà per la richiesta di indagine sul cardinal Roger Mahony

0

Alberto Senatore. (Presidente Associazione Culturale “il piccolo Davide”) A seguito delle improvvise dimissioni di Papa Ratzinger, la Chiesa Cattolica Apostolica Romana si appresta ad eleggere il successore di Benedetto XVI. Per questo, in Vaticano è stata convocata la riunione dei cardinali, definita Conclave, dal latino cum clave, cioè “chiuso con la chiave” che usualmente indica sia la sala in cui si riuniscono i cardinali per eleggere il nuovo papa, sia la riunione vera e propria.

Il Conclave è riservato esclusivamente ai cardinali, quei prelati, scelti direttamente dal vescovo diRoma (il Papa) per essere suoi diretti collaboratori nella sua funzione di pastore della Chiesa cattolica.

Quindi i cardinali sono la massima espressione di affidabilità e responsabilità dei ministri della Chiesa Cattolica, secondi solo al Pontefice.

Parallelamente alla diffusione dei nomi dei 117 cardinali elettori convocati per il Conclave, sonoiniziate le proteste in vari parti del mondo, in particolare in quelle nazioni dove i sacerdoti cattolici hannoabusato fisicamente dei bambini e abusato moralmente della fede dei genitori che tranquillamente glieli affidavano.

Negli Stati Uniti le associazioni delle vittime dei preti pedofili sono scese in campo contro la partecipazione del cardinale Roger Mahony, ex arcivescovo di Los Angeles, accusato di aver coperto oltre 25 preti molestatori in servizio nella sua diocesi. Il gruppo di credenti cattolici, Catholics United, attraverso una petizione on line chiede che il cardinale Roger Mahony non partecipi al Conclave.

A riguardo, ammirevole la posizione dei cattolici democratici italiani aderenti al Codacons, che hanno chiesto alla Procura della Repubblica di Roma di aprire indagini sullo scandalo degli abusi sessuali che sarebbero stati insabbiati dal cardinale Roger Mahony, a breve in Italia per partecipare al Conclave. Si legge nella nota del Codacons “riteniamo ci siano gli estremi per sottoporre a indagine il cardinale, non appena entrerà nel nostro paese. Occorre chiarire, infatti, se tra le vittime degli abusi coperti dalla Chiesa e per i quali è in corso una inchiesta negli Stati Uniti che vedrebbe coinvolto proprio Mahony, vi siano anche minori o cittadini italiani”.

Il piccolo Davide, condividendo pienamente la suddetta richiesta, in rispetto della “par condicio” si augura che le indagini siano avviate anche nei confronti degli altri cardinali sospettati di omessa vigilanza sugli abusi sessuali nelle loro diocesi.

Inoltre ricorda che “il silenzio non aiuta mai la vittima, il silenzio aiuta sempre l’aggressore”, per questo invita le eventuali vittime italiane che hanno subito abusi da parte di sacerdoti cattolici a contattare subito la Procura della Repubblica di Roma.

Se non ora, quando ?

Alberto Senatore  Presidente Associazione Culturale “il piccolo Davide” sezione Antipedofilia – via De Cataldis, 29 – 84095 – Giffoni Valle Piana – Salerno info@ilpiccolodavide.it – www.ilpiccolodavide.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.