Collegialità, trasparenza e partecipazione: siamo in trepidante attesa

0

Maria Pia Cutillo.  ( Per cittadini in movimento) Mancano poche ore allo scadere del termine di 20 giorni che il sindaco Izzo aveva a disposizione prima che le sue dimissioni irrevocabili diventino definitive. Tuttavia, secondo alcuni “tweet”,  sarebbe stato trovato in extremis un accordo con i 4 dissidenti, o una parte di essi, che farebbe rientrare la crisi ed evitare le elezioni anticipate.

La trepidante attesa di tutta la cittadinanza di San Salvatore (e non solo), dunque, sembra destinata a sciogliersi in un finale insipido, senza che nessuno abbia potuto capire cosa realmente sia accaduto, e il senso stesso dei fatti ai quali abbiamo assistito.

Come se non bastasse, in paese si parla con insistenza di accertamenti in corso da parte della Magistratura che interessano il nostro comune e della inquietante presenza della Guardia di Finanza.

Non mancano i motivi per essere preoccupati.

E’ quindi ancor più necessario che chi di dovere dia delle spiegazioni.

Se questo non avvenisse, o se le spiegazioni non fossero convincenti, tutti sarebbero autorizzati a immaginare qualsiasi scenario e a fare qualsiasi ipotesi sulle reali motivazioni di chi ha voluto questa crisi, e sul perché alla fine tutto sia finito come se nulla fosse successo, con buona pace della “collegialità, trasparenza e partecipazione”.

San Salvatore Telesino, 19 febbraio 2013

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.