Lettera aperta alla famiglia De Bellis

2

Amedeo Ceniccola.  Nel drammatico lutto che vi colpisce vi sono vicino con le più vive condoglianze. L’improvvisa e drammatica morte di vostro figlio Yuri grida vendetta e non posso nascondere che sto prendendo in considerazione l’ipotesi di promuovere un’azione giudiziaria contro la Direzione dell’Istituto Alberghiero “Le Streghe” per chiamare ognuno alle proprie responsabilità.

Sono lacrime di coccodrillo quelle versate da chi solo oggi si accorge che vi deve essere un defibrillatore in ogni scuola!   Sabato 29 dicembre u.s.,in occasione della consegna del premio “Salvavita” da noi istituito per onorare chi ha fatto il possibile per salvare chi è stato colpito da morte cardiaca improvvisa, avevo solennemente promesso dinanzi alla dott.ssa Calandra, Responsabile del Dipartimento di Emergenza dell’ASL  di Benevento, che non avrei esitato a puntare il dito accusatore contro chiunque, qualora si fosse verificata una tragedia come quella che ha colpito la vostra famiglia per stigmatizzare l’indifferenza (al limite del disprezzo) manifestata dalle istituzioni pubbliche e private dinanzi al progetto “100 Defibrillatori nel Sannio” lanciato nel mese di luglio dello scorso anno dall’associazione che ho l’onore di rappresentare e, per tale motivo, nei prossimi giorni non esiterò a consultare un legale per decidere il da farsi.

Come voi sono travolto da questo dramma (anch’io ho due figli che frequentano  le scuole secondarie di Telese Terme) e sono vicino a voi con tutti i sentimenti e con infinito affetto, anche se è certo molto poco in confronto a tutto ciò che in una sola volta avete, abbiamo perso.

 

2 Commenti

  1. Il defibrillatore automatico è un presidio salvavita e dovrebbe essere presente capillarmente sul territorio.
    Se la drammatica e dolorosa morte del giovane è conseguenza della “fibrillazione ventricolare”, che il defibrillatore automatico è in grado di interrompere, ben venga la promozione di un’azione giudiziaria. Ma se la causa è altra, come ad esempio quella cerebrale, sulla quale nulla può un defibrillatore, che senso ha preannunciare la predetta azione o richiamare la vendetta?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.