Lettera aperta a Marco Travaglio

0

Amedeo Ceniccola. Egregio Vice Direttore,  Le scrivo a proposito di quanto affermato nell’articolo del 3 gennaio u.s. dal titolo “Nuove promesse” e, in particolare, riguardo a quanto sarebbe accaduto nell’anno 2001 nella comunità di Guardia Sanframondi che proprio in quel periodo ho avuto l’onore di guidare.

Solo chi vuol fare scempio della verità può affermare che: “… Partecipa anche a una memorabile cerimonia in quel di Guardia Supramonti, dove si conferisce la cittadinanza onoraria al Caf (Craxi Andreotti Forlani): i tre sono assenti, ma li rappresentano degnamente Stefania Craxi e Umberto Del Basso De Caro che conciona: Craxi è stato uno dei grandi statisti di Italia”.

D’impeto mi è venuta voglia di mandarla a quel paese. Ma è stata solo la tentazione di un momento.

Subito dopo ho pensato a quello che mi hanno sempre insegnato: la politica non si fa con i risentimenti. E per far parlare i fatti sono qui per dirLe semplicemente che l’episodio da Lei raccontato non è mai accaduto nella realtà e  trattasi di una menzogna grande come una casa che non fa onore a nessuno ed offende la democrazia che si nutre di verità.

Per dirla con franchezza, mi è sembrata una piccola “porcata” messa in atto da qualcuno male informato  per sporcare l’immagine del vincitore assoluto delle cosiddette “Parlamentarie” del Partito Democratico a cui va tutta la mia solidarietà umana e politica.

Distinti saluti.

Guardia Sanframondi 13 gennaio 2012     Dott. Amedeo Ceniccola ex Sindaco di Guardia Sanframondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.