Un amico un poeta: Luca De Crescenzo

0

Aldo Maturo. Scoprire di avere un amico poeta e leggere attraverso i suoi scritti cosa aleggia nella profondità del suo animo è uno dei più bei regali dell’amicizia. Se poi con questo amico si sono trascorsi gli anni più belli della propria gioventù la scoperta è ancora più gratificante perchè significa reincontrarsi spiritualmente e leggere come in uno specchio in che maniera il tempo ha segnato il suo animo.

Nelle poesie  e nel cammino artistico di Luca, figlio d’arte, si capisce che le sue linee guida sono la moglie, i figli, i nipotini, tutti motivi ispiratori per le sue composizioni che spesso lasciano il passo a note di pessimismo comunque superate brillantemente da altrettanti schizzi di pura napoletanità.

E’ una gradita scoperta, quella di Luca, mentre non lo è la bravura della moglie Concetta, amica carissima, che ha contribuito ad arricchire la pubblicazione con le immagini delle sue opere, anch’esse frutto di una maturazione artistica che per lei viene da lontano.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.