Psicologo territorialeMaria Di Carlo. Allo stato attuale la presenza dello psicologo è contemplata esclusivamente nel campo della sanità e non nell’area dei servizi sociali e della scuola, a differenza della gran parte dei Paesi più progrediti dell’Unione europea e del mondo, a cominciare dagli Stati Uniti. Con questa proposta di legge si colma questo vuoto legislativo, cogliendo un bisogno da sempre presente nelle comunità sociali e scolastiche e passando dal concetto di consulenza individuale e centrata sul disagio a un modello di interventi sistemici e comunitari

Il servizio di Psicologia del territorio è finalizzato a:

  • 1.     interventi in contesti residenziali e semiresidenziali per soggetti con fragilità sociale;
  • 2.     interventi in centri di accoglienza/assistenza per donne maltrattate;
  • 3.      interventi a favore di soggetti fragili minacciati o vittime di violenza fisica, sessuale e psicologica;
  • 4.      interventi a favore delle famiglie con membri con disabilità;
  • 5.      interventi in favore di famiglie ad alto rischio di disgregazione;
  • 6.      interventi in favore di famiglie nei percorsi di affido e adozione;
  • 7.      interventi in favore di minori e adulti dell’area penale;
  • 8.      interventi che favoriscano la piena integrazione psicosociale dei cittadini immigrati;
  • 9.     Interventi di informazione e consulenza finalizzati al benessere della scuola, al successo formativo e alla prevenzione. Al contrasto del disagio giovanile e dei comportamenti a rischio

Vi prego di contribuire con la vostra firma a questa iniziativa dell’Ordine degli Psicologi  della Regione Campania che ha come obiettivo quello di presentare una proposta di legge ad iniziativa popolare al Consiglio Regionale  della Campania per istituire la figura dello Psicologo  Territoriale. E’ necessario presentarsi presso il Comune di residenza all’ufficio anagrafe o elettorale muniti di documento di riconoscimento.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.