Telese Terme. Fine del ‘Memorial Alterio’

0

 Maria Angela Ferrara. La chiusura della VII ed. del Memorial-Premio “Cesare Alterio” sonsegna alla cittadina termale e all’intera Vallata: la possibilità di dare al mondo e a noi stessi il “vedere una vita nuova” e una visibilità territoriale di promozione sociale culturale e di turismo emozionale costruito con i numeri.

Tantissima gente alle partite di calcetto nel Palafoschini di viale europa e tantissima gente alle serate nelle Terme di Telese. Una  Manifestazione che può piacere o non piacere, essere condivisa o non, brutta o   bella che sia…ma di una cosa non si può non tenere conto: è una realtà. Una bella realtà che ha consegnato e costruito il successo sui numeri, numeri e ancora numeri.

E non solo ha acceso una luce di speranza x Fabio consegnando sul palco delle Terme di Telese il 13-08-2012 allapresenza del Sindaco di Colle Sannita Dott. Giorgio Carlo Nista e alla zia di Fabio Jessica Bibbò, un assegno circolare della BNL di 2100 euro di importo , assegno n.2504578792 non trasferibile a beneficio di Maria Grazia Bibbò, mamma di Fabio assente giustificata alla serata poiché in ospedale con Fabio. Grazie a tutti coloro che a vario titolo  si sono attivati con i salvadanai solidali, alcuni commercianti telesini, le persone che hanno dato il loro contributo nelle terme alcune aziende del territorio. Alcuni istituti scolastici, qualche assessore a titolo personale, e due comuni, quello di Guardia e Castelvenere.

Grazie da parte nostra grazie da parte di Fabio. Un vero peccato per chi ancora una volta ha perso l’occasione di essere e sentirsi diverso, vicino al dolore alla solidarietà al dono. Il mondo avrebbe bisogno che si accendessero le anime bloccate fraternamente in modo che l’umanità potesse vedere se esiste o no la possibilità di vivere una vita nuova, diversa, da quella che si è vissuta fino ad adesso. E la scoperta di questa vita diversa importa senza dubbio la gioia, la soluzione per molti che vogliono una vita migliore e che sono in grave sofferenza per ciò che sta accadendo nella storia. Il mondo e le nostre comunità avrebbero bisogno di vedere meno arroganza, meno prepotenza, meno potere, meno approssimazione,  più merito, più serietà, più programmazione, più qualità, più interesse al vero bene comune senza calcoli e senza ritorno amicale,, insomma un sistema di vita diverso da quello che si è vissuto fino adesso. Se studiamo uomini grandi come S. Francesco, S. Sgostino, S. Benedetto, scopriamo che prima di cominciare a dimostrare agli altri una vita migliore, l’hanno vissuta in se stessi. E’ come nuotare….uno dice: A nuotere si fa così, così, così,…….ma se tu salti nell’acqua anche se te l’hanno spiegato, ti anneghi: ecco la storia. Non c’è istruzione che tenga: bisogna imparare a nuotare e bisogna, cominciare dove c’è poca acqua. Quando uno ha già imparato, va anche dove ci sono metri e metri d’acqua. Questo esempio vale per dimostrarvi che non basta insegnare, fare delle conferenze , arrogarsi diritti di potere. Ci sono delle cose che anche se si imparano studiando, difficile è viverle. Perché tante volte gli uomini falliscono nella vita?? E’ perché hanno solo le idee. E li si fermano.

Coerire, coesione, sapete che cos’è? Essere attaccati. Allora se uno vuole vivere nell’incoerenza è un uomo infelice, perché ha un’idea e nella sua vita non vive quell’idea, e quindi non la capisce neanche . Passare dall’idea all’azione ecco chi sono I Giganti Buoni, uomini e donne che si muovono perché l’azione corrisponde alle loro idee; questo è sintomo di avere l’uomo nuovo, l’uomo che pensa fa! Vede una cosa giusta e la fa, vede il bene e lo fa. Mentre l’incoerente dice: “Video bona proboque, deteriora sequor” (Ovidio)- vedo il bene, lo approvo e poi faccio il male-, allora è inutile. Ma se vedi che è bene perché non lo fai?  Questa è la riflessione che rimandiamo a chi deve interrogare profondamente la propria coscienza.

Noi ancora un anno, in un’estate stupenda per contenuti, organizzazione risultati abbiamo consegnato amore. L’amore, non è  una cosa che si può studiare: l’amore c’è o non c’è; se c’è lo vivi. Grazie a tutti coloro che a vario titolo ci hanno aiutato e sostenuto, grazie agli sponsor, alla Direzione delle Terme, a Fausto e Cristina a tutti coloro che continuano ad attestarci stima fiducia simpatia e amicizia…stiamo crescendo per dire ancora la prossima  Estate…con NOI. Grazie , Grazie,  Grazie.

Telese terme 18-08-2012        con approvazione di tutto il Direttivo a firma del Presidente  Ferrara Maria Angela   s cura della redazione stampa Alterio Antonio, Verrillo Giuseppe Elvio e Benevento Alessandra.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.