‘Polvere di stelle’ immagini calcistiche dal 1930

0

Stefano Avitabile. La mostra fotografica “POLVERE DI STELLE” a San Salvatore Telesino (Bn) dove sono raccolte le immagini calcistiche dal 1930 a oggi sta riscuotendo un notevole successo di visitatori. La rassegna è visibile fino al 19 Agosto nei locali di Via Plebiscito.  Il curatore della mostra Roberto Avitabile, coadiuvato dagli amici dell’ ENTE PREMIO ANSELMO MATTEI, ci ha raccontato : “… il primo reperto fotografico è datato 1930 (foto 1) edocumenta una storica partita tra il San Salvatore Telesino e una rappresentativa dei Carabinieri. L’evento fu accompagnato in paese da una grande festa con la banda musicale…”.

“Un altra traccia del passato (foto 2) è la foto di un atleta sansalvatorese, Armando Vitale che fu prigioniero in India nel 1945 e che militava in unasquadra di soldati inglesi nella quale erano presenti anche giocatori della nazionale inglese.”

Il percorso calcistico a San Salvatore Telesino ricomincia subito dopo il secondo conflitto bellico e, anche senza squadra ufficiale, diversi elementi locali militavano in formazioni limitrofe disputando eccellenti campionati : Mario Fusco, Vincenzo Santillo e Gigino Conte (oggi Presidente del CONI di Frosinone).

Nel 1964 un gruppo di appassionati dà vita alla prima società e, con Presidente il Prof. Ciccio Gisonna, il San Salvatore Telesino si iscrive al campionato di III categoria.

“…con l’avvento di Don Emilio Bove, nel 1966…” -continua il curatore della mostra- “…la squadra locale vince il campionato di II categoria e nel 1968 conquista la COPPA CAMPANIA Trofeo Carfora (foto 3) dove partecipano diverse formazioni di categoria superiore…”. — “La squadra guidata dal mitico Don Emilio si impone su diversi campi di calcio anche al di là della regione Campania sia per il gioco che per la correttezza dei giocatori, del pubblico locale e della società vincendo, inoltre, anche due COPPA DISCIPLINA…”

In quelle stagioni, alcuni militari di leva davano lustro alla società telesina e diversi elementi provenienti dalla Serie C (Manganato dalla Cremonese, Pedrini dal Pavia e Picenni dall’Atalanta) imponevano un gioco allora innovativo.

Un lungo periodo di declino segna l’attività calcistica sansalvatorese fino a quando un altro encomiabile Presidente, Pasquale De Filippo, con unacompagine indigena al 100% nel 1988 ottiene una superba vittoria nel campionato di II categoria ridando lustro al movimento calcistico locale.

“…in sinergia con la G.S. SAN SALVATORE, negli anni 90 abbiamo fondato una nuova società insieme ad un manipolo di amici appassionati di calcio. Cidedicavamo prevalentemente all’attività giovanile…” chiosa ancora Avitabile “…e grazie a questo incommensurabile lavoro San Salvatore Telesino portava a casa il titolo di campione provinciale cat. GIOVANISSIMI nella stagione 2005/06…”.

Da segnalare nel 1999 anche la realizzazione del nuovo campo sportivo, fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale guidata dall’ impareggiabile Salvatore Pacelli (foto 4), inaugurato con una storica partita tra lo Sporting Benevento e la locale formazione (foto 5).

“…con diverse gestioni  e alterne fortune il calcio a San Salvatore Telesino arriva ai giorni nostri con svariate guide (presidenti) : Angelo Gambuti, Giovanni Guarnieri, Mariano Zotti, Oscar Natillo, Pino Canelli, Massimo Mazzarelli che nella stagione 2008/09 vince il campionato di III categoria.Nella stagione scorsa, invece, è ritornato in sella l’imprenditore Giovanni Guarnieri…” chiude l’intervista Roberto Avitabile.

Il curatore della mostra fotografica ci tiene a ringraziare il Presidente della BIBLIOTECA COMUNALE Antonietta Cutillo per l’ospitalità, Maria Teresa Di Filippo per gli addobbi e la scenografia oltre tutti i collaboratori e coloro che hanno fornito le foto, gli aneddoti e la documentazione necessaria affinché questa mostra fosse realizzata.

San Salvatore Telesino (Bn) 16 Agosto 2012

Stefano Avitabile

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.