Progetto 100 Defibrillatori nel Sannio

0

Amedeo Ceniccola.  Lettera aperta ai sindaci sanniti. Egregio Sindaco, la morte cardiaca improvvisa è una delle cause principali di mortalità;  in Italia ogni anno è causa di morte per circa 60 mila abitanti. Intervenire prontamente e con gli strumenti adeguati su una persona colta da arresto cardiaco può spesso salvare una vita. Il defibrillatore rappresenta lo strumento più adatto ed efficace per un pronto intervento tanto che il legislatore con nuove integrazioni alla Legge 120/2001, ha consentito l’uso di tali apparecchiature anche soggetti laici non medici con l’obbligo di avere un defibrillatore all’interno di tutti i luoghi pubblici di grande affluenza oltre che sui mezzi adibiti al soccorso sanitario delle autorità di polizia e del 118.

L’associazione “SannioCuore”, ben consapevole dell’importanza di tale strumento, di quella che ad oggi è la reale situazione legata al territorio sannita  e desiderosa di contribuire fattivamente ad un suo miglioramento ha per questo immaginato ed avviato il progetto “100 defibrillatori nel Sannio”.

La prima postazione salvavita (con relativo defibrillatore automatico) è stata già realizzata a Guardia Sanframondi presso la sede dell’associazione “SannioCuore” sita in piazza Condotto n°22 dove il prossimo 28 luglio si svolgerà anche il I° corso  per insegnare a salvare una vita con il defibrillatore e  le procedure di rianimazione cardiopolmonare di base facendo uso di un innovativo  sistema per valutare subito l’effettivo apprendimento della tecnica.

Gli altri 99 defibrillatori  con cui si intende concretizzare il progetto “100 Defibrillatori nel Sannio” sono in attesa di … un’anima buona e generosa. In attesa di un cortese riscontro e con la speranza di poterLa incontrare presto, l’occasione è gradita per formulare i più distinti saluti.

Dott. Amedeo Ceniccola    Presidente associazione SannioCuore

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.