amoTE: in scena la seduzione e la fragilità delle passioni

0

Raffaella Vitelli.  8 luglio 2012 ore 21  Cortile di Palazzo Cioffi Via Telese-Amorosi/Bn- Chiusura partigiana con Giuseppe Crocco e Alfredo Festa (ANPI del Sannio) per la seconda serata del festival amoTE, che ha dimostrato di essere luogo di memoria, di bellezza e di libertà. Le storie vissute e raccontate dai testimoni della Resistenza hanno restituito al pubblico il senso di un’esperienza che ci appartiene e che dobbiamo difendere attraverso il rifiuto di qualsiasi guerra e il recupero di una coscienza critica e civile. Malacarne, il racconto-spettacolo di Cagnati e Maurizi, con le vibranti note di un Matto di De André e la voce vera di Peppino, attraverso le registrazioni di radio AUT, ha riportato al centro dell’attenzione il tema fondante del festival: “il nostro è un paese senza verità e senza Memoria”! (Pasolini)

Domenica 8 luglio alle 21 terzo spettacolo di amoTE (Amorosi teatro festival) con Iaia Forte che porterà in scena Molly B./Tutti i miei Si,  tratto dal monologo dell’ultimo capitolo dell’Ulisse di Joyce, con la regia di Carlo Cecchi e la traduzione in napoletano di Ruggero Guarino. Sdraiata sul suo letto, giaciglio di piaceri e frustrazioni, Marianna Fiore, trentatreenne napoletana, apre lo scrigno della coscienza e libera pensieri, memorie, desideri e fantasie nascoste. Tutti i Si di Marianna sono le cadute di una donna travagliata dalla sua stessa natura fragile e passionale. L’ironia del testo e l’intensità dell’interpretazione di Iaia Forte rendono il racconto travolgente e lo spettacolo una potente rivelazione.

«Di Molly mi piace il rapporto con il corpo. E’ un’esplosione di lava, di calore, di suoni, di odori. Diventa sublime anche attraverso la coscienza fisiologica… Io do voce ad un ciclo ininterrotto di stati d’animo che si connettono via via a prestazioni sessuali con l’amante, al primo amore, a fantasie d’un rapporto con un giovane, a barlumi riguardanti marinai e zingari; ma ci sono pure osservazioni materne su di un seno, il dolore per il figlio morto, i pensieri sulla superstizione, il fascino per la natura, e ferite, e sentimenti … ». (Iaia Forte).

 

Nota:

IAIA FORTE

 

Nata a Napoli, diplomata al Centro Sperimentale di Cinematografia, ha debuttato in teatro con  Toni Servillo, vincendo per “Il Misantropo “di Moliere il premio della critica come migliore attrice. Ha collaborato a lungo con il gruppo “Teatri Uniti”. Sempre in teatro ha lavorato con  Leo De Bernardinis, M. Martone, C. Cecchi, F. Tiezzi, E. Dante partecipando a spettacoli tra i più premiati dalla critica degli ultimi anni. Ha esordito sul grande schermo con “Libera” di Pappi Corsicato, con cui ha interpretato anche “I buchi neri”, “I Vesuviani” e “Chimera”. Sempre al cinema ha lavorato con Nichetti, M. Ferreri,  T. De Bernardi, M. Martone. R. De Maria, M. Risi ottenendo due Nastri d’argento, un premio Sacher come migliore attrice protagonista. Di recente ha preso parte al prestigioso progetto “Domani” di Luca Ronconi in occasione delle Olimpiadi della Cultura Torino 2006 recitando nel “Troilo e Cressida” e ne “Lo specchio del diavolo”. Nel 2007 ha lavorato al “Tartufo” di Moliere per la regia di Carlo Cecchi. Parallelamente al lavoro con i grandi registi italiani Iaia Forte insieme a Clara Gebbia lavora a progetti ideati e prodotti dalla compagnia Teatro Iaia. Nel 2008 Teatro Iaia ha prodotto, con il Mercadante Teatro Stabile di Napoli, lo spettacolo “Eva Peron” di Copi, con la regia di Pappi Corsicato.

Il programma delle serate:

Cortile di Palazzo Cioffi, via Telese-Amorosi/BN

LUNEDI’ 9 LUGLIO ORE 21.00

CULTURA E COGLIONI

con Francesco Bianchi, Roberto Boldrini, Paola Parlotti, Barbara Filippi, Donatella Lemmi, Fabrizio Liberati, Michela Mancini, Elena Pace, Claudio Parri, Mario Tognarelli, Adelaide Vitolo, Florinda Vitolo regia di Andrea Kaemmerle

Sezione amorosa: il teatro della casa

SABATO 14 LUGLIO ORE 21.00
W LA MAMMA…E L’AMORE
COMPAGNIA SOLARIS
—–
IL MESSAGGIO NEGLI OCCHI – i volti di spoon river

MOSTRA FOTOGRAFICA di tiziana mastropasqua

dal 4 al 14 luglio Cortile di Palazzo Cioffi

ASSESSORATO ALLA CULTURA www.amotefestival.it

Direzione artistica e comunicazione : tabula rasa eventi www.tabularasaeventi.net info@tabularasaeventi.net

organizzazione: COMUNE DI AMOROSI

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.