Limatola: resoconto del consiglio comunale del 29/06/2012

0

Pietro Di Lorenzo. Bisogna sperimentarle tutte ed allora ecco a voi da Limatola il resoconto di questo consiglio comunale delle ore 12,30.

Tutti presenti all’appello, compreso il segretario comunale, su cui si era poggiata la “croce” del rinvio di ieri. All’appello manca proprio il Sindaco, che poi si aggrega quando si parla del secondo punto all’ordine del giorno!

Nonostante il gran caldo e due condizionatori “non funzionanti” ha inizio il dibattito. Subito la tensione sale a mille, perché il consigliere Di Lorenzo fa rilevare come la strana seduta di ieri, aperta dal Presidente del Consiglio, a causa dell’assenza del segretario sia stata “stranamente” rinviata. Eppure il regolamento prevede che a verbalizzare sia un funzionario del comune, in caso di assenza del segretario. Ironia della sorte poi, a verbalizzare la seduta odierna è stata chiamata una dipendente comunale, che ieri era pure presente. Cose strane che succedono solo a Limatola, a quanto pare.

Restano comunque pesanti dubbi sulla legittimità della seduta odierna.

Si passa all’approvazione del verbale della seduta precedente, Di Lorenzo fa allegare atti e documenti che comprovano gravi dubbi sulla nominata Commissione Edilizia e su quella integrata (che correttamente si chiama Commissione Locale per il Paesaggio). C’è stato anche lo scandalo in paese perchè sono risultati eletti il figlio di un assessore ed il nipote del vicesindaco. Con entrambi gli amministratori che hanno partecipato alla votazione. Ma il regolamento prescrive che si dovevano allontanare dall’Aula.

Il consuntivo 2011 è stato approvato a maggioranza, la relazione del revisore è stata critica e poi ci sono stati i seguenti rilievi, con voto contrario, del consigliere Di Lorenzo :

  1.  A pagina 10  “conto del bilancio” codice 3.05.3121 si rileva una somma di € 501.629,59 come rimborso dall’erario per credito iva (con quale giustificazione?)
  2. alla voce anticipazione di cassa risultano € 3.363.650 ma sono stati restituiti solo € 3.185.421
  3. alla voce TARSU risultano oltre € 1.000.000 come residuo non riscosso
  4. Risultano somme enormi da incassare per i ruoli idrici pregressi
  5. entrate per ruoli rete idrica:  si devono incassare € 454.476 ma si scrive di aver speso  €. 265.676, 00.  Mentre con la determina del responsabile del servizio finanziario n° 305 del 30.12.2011 si emette una fatturazione globale di € 482.170,00.
  6. per gestione rifiuti si scrive di aver speso € 476.000 ma si devono incassare € 491.000 e poi dalla determina del servizio finanziario n° 600 del 30/9/2011 si legge che i ruoli TARSU in € 559.700,00
  7. a pagina “1” accertamenti ICI 2003/2005 oltre € 176.000, ma come è possibile visto che dalla data dell’applicazione dell’ICI (2003/2005) sono passati oltre 5 anni ?
  8. a pagina 47, servizi relativi all’artigianato con l’importo di € 200.000, cosa sono?
  9. a tutt’oggi, nonostante le tante richieste non è stato fornito un elenco dettagliato dei pignoramenti effettuati a danno dell’Ente

Sul bando per l’affidamento della tesoreria unica comunale è  stato fatto rilevare la mancanza di dati utili per una offerta ragionevole e DI LORENZO ha richiesto l’apertura di uffici tutti i giorni della settimana. Non avendo avuto garanzie c’è stato il voto negativo. La maggioranza lo ha approvato.

Il piano triennale delle opere pubbliche 2012/2014 ed elenco annuale da eseguirsi nel 2012. In questo caso Di Lorenzo non ha gradito il mancato rispetto del principio di equità: sono stati annullati tanti lavori che dovevano farsi alla frazione Casale (Ave Gratia Plaena). Piazzette, strade, sistemazioni a verde non ci saranno più nella sfortunata frazione. Di Lorenzo  ha votato no, la maggioranza si.

Il regolamento per il forum giovani del comune di Limatola è stato rinviato senza discussione da una maggioranza che intorno alle due del pomeriggio non ne poteva più del gran caldo. Anche perché ci sarebbe stato molto da discutere su questo tanto atteso forum, soprattutto dai tanti giovani di Limatola. A proposito erano presenti quasi dieci persone ed il comandante della stazione carabinieri, un record di questi tempi e con questo caldo. Questo forse significa che qualcosa anche a Limatola sta cambiando. Nonostante l’incredibile volontà di convocare i consigli in orari impossibili. Con i  soliti maligni a dire che i consigli comunali svolti di mattina servono principalmente a non far partecipare i cittadini.

Limatola 29 giugno 2012

Pietro Di Lorenzo

Consigliere comunale

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.