Doppio colpo di Giuseppe Sangiovanni: in tre giorni, giornale nazionale e RAI

0

Maria Bartolo.  Continua l’ascesa professionale di Giuseppe Sangiovanni. Doppio colpo, sferrato negli ultimi 3 giorni di questo piovoso maggio. L’amara  storia  di  una  nonnina  di  S.Agata  dei Goti raccontata dal giornalista di Caiazzo   sul  nuovo   numero(21)  del settimanale nazionale  “Di  Tutto”,   sbarcata  venerdi scorso   in anteprima  in Rai, nella trasmissione  “I Fatti Vostri”,  commentata  in  diretta  dalla   conduttrice  Adriana  Volpe  e  dal direttore , Anna  Martina Leogrande.  Per   chi  non   avesse  visto   la puntata  di  ieri  e  miratamente  la  rassegna stampa  dedicata  a “Di Tutto”, con  argomenti   di   gossip,  vicenda   di  Emanuela  Orlandi   ed articolo  di  Giuseppe  Sangiovanni ,  ecco il link:

http://www.rai.tv/dl/replaytv/replaytv.html#ch=2&day=2012-05-25&v=126750&vd=2012-05-25&vc=2

Vale la pena ricordare che solo pochi mesi fa, il giornalista caiatino, ha festeggiato  le 100 storie collocate in Rai e Mediaset. Storie approdate a “Piazza Grande” in onda su Raidue, a “Striscia la Notizia”, al “Maurizio Costanzo Show, (Canale 5)”, a “Domenica In”(Raiuno), Mi Manda Rai Tre. I suoi pezzi pubblicati su settimanali nazionali: Gente, Famiglia Cristiana, Cronaca Vera, Vero, Donna Più Vivo,Di Tutto, Libero, il quotidiano di Vittorio Feltri, su “Il Venerdì di Repubblica”..

Tra le storie più importanti: il reportage sulla centrale nucleare del Garigliano pubblicato su Libero- e raccontato in diretta a Raiuno nella trasmissione “La Radio a Colori”; l’incontro di due fratelli caiatini, avvenuto dopo 52 anni a Buona Domenica; l’annullamento di una bolletta Enel da 181mila euro; il caso Palumbo(il vecchietto che viveva in un tugurio) che commosse l’Italia intera al Costanzo Show; la baraccopoli di Cervinara, gli ascensori della stazione di Caserta, lo smascheramento della maga di Via Mazzini, i cani randagi liberi nella Reggia di Caserta, il tugurio scoperto a Solopaca, lo stadio costruito alla memoria di Maurizio Costanzo,il paese degli sprechi Sant’Agata De Goti, tutti finiti a Striscia. Un lavoro fatto con passione, sognato fin da bambino, un giornalismo che mira a sensibilizzare le istituzioni, a dare voce ai più deboli, un giornalismo ricco di denunce, inchieste su sperperi di danaro pubblico, un giornalismo LIBERO !!!!senza mai aver chiesto e piegato la schiena al politico di turno! Sangiovanni ha dimostrato come in questi anni con impegno, caparbietà si possano raggiungere traguardi che a volte si possano solo sognare! Con l’ augurio di volare ..sempre più in alto … libero… verso nuovi traguardi… magari traguardi più semplici… ma altrettanto importati! Per meglio dire: “Ad Majora Semper”.

Maria Bartolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.