Considerazioni sulla riunione tenuta ieri in Prefettura sulla vertenza dei lavoratori degli ex consorzi.

0

Gianluca Serafini. Il risultato per ora parziale del Tavolo di confronto convocato e coordinato del Prefetto di Benevento per la vertenza dei lavoratori dei Consorzi rifiuti del Sannio è importante e va sostenuto con fermezza. Non era scontato il “congelamento” delle procedure di licenziamento e va dato atto al Prefetto, ai Sindacati, ai Commissari e all’Assessore della Provincia di Benevento, Gianluca Aceto, della disponibilità a trovare una soluzione al dramma di 124 lavoratori che da circa due anni non percepiscono uno stipendio.

Sono convinto della necessità di trovare una strada che possa costituire un’inversione di tendenza alla recessione che si abbatte anche sulla nostra provincia e che eviti di aggiungere altra disperazione alla crisi economica che imperversa nel Sannio.

La posizione di SEL in merito ai temi dei rifiuti, dell’ambiente e, in particolar modo, della vertenza dei lavoratori dei consorzi rifiuti è stata prima delineata e approvata all’unanimità nel corso di una riunione del coordinamento provinciale e poi esplicitata in conferenza stampa da me e dal coordinatore regionale , Arturo Scotto. Il sostegno all’attività dell’Assessore provinciale, Gianluca Aceto, e dell’Amministrazione tutta su questi temi è chiaro e in equivoco. Ritengo, quindi, che la dichiarazione di Italo Palumbo sulla presunta inadeguatezza dell’Amministrazione provinciale, seppur rispettabile, sia da intendere come una sua considerazione personale. E’ evidente la necessità di un chiarimento politico che restituisca univocità alle posizioni del partito.

Benevento, lì 5 maggio 2012

Il Coordinatore provinciale

Gianluca Serafini

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.