Operai agricoli e forestali della Campania in sciopero

0

Alfonso Iannace. Le Federazioni Nazionali di Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil hanno proclamato uno sciopero generale nazionale dei lavoratori agricoli-forestali di 8 ore, con manifestazioni a livello regionale, per venerdì 27 aprile.

Pertanto, in Campania si terrà una manifestazione a Napoli, con corteo da Piazza Mancini, e comizio a Piazza del Gesù, dove interverranno dirigenti regionali e nazionali.

La manifestazione è:

  •  – Contro i provvedimenti del Governo Monti che mirano a destrutturare il Lavoro Agricolo;
  • – Contro l’uso dei VOUCHER;
  • – Contro il tentativo di cancellare la previdenza agricola;
  • – Per la difesa del territorio e della montagna;
  • – Per la difesa dei diritti dei lavoratori Forestali e dei Consorzi di Bonifica.

 Con il disegno di legge (art.11) presentato sulla riforma del lavoro il Governo Nazionale, cancella l’attuale Previdenza Agricola, nonché le prerogative contrattuali dei lavoratori. Questo arrecherà un danno enorme ai circa 4.000 lavoratrici/ri Sanniti, i quali già privi di tante tutele (anche contrattuali) sono condannati per sempre ad essere precari, oltre  a negare tutti quei diritti previdenziali (indennità di disoccupazione, malattia, infortunio, contributi figurativi ecc.).

Questa problematica si associa alla vertenza in atto dei lavoratori forestali da mesi senza stipendio e non buone prospettive per il loro futuro.

Questo sciopero, deve rappresentare e manifestare al Governo, al Parlamento e alla Regione il disagio del lavoro forestale, e dall’incapacità della Politica a programmare una seria riforma del settore.

I lavoratori forestali del Sannio, dopo le varie iniziative ( 11 u.s. Riunione delegati, corteo ed incontro in Prefettura – 20 u.s. presidio nei pressi della Rotonda dei Pentri, tavolo istituzionale e incontro in Prefettura – 24 u.s. ancora incontro con il Prefetto di Benevento) messe in essere a sostegno della delicatissima vertenza, parteciperanno alla manifestazione a Napoli, per rivendicare le loro ragioni del Lavoro e porre fine ad una situazione ormai al limite di ogni sopportazione.

Intanto, domani (26.04.12) presso il Consiglio regionale ci sarà un presidio dei lavoratori forestali Sanniti e della Campania, in quanto è convocato il Consiglio regionale con O.d.G.: problematica dei lavoratori forestali.

La FAI CISL Sannita, auspica che in sede di Consiglio regionale vengano poste le basi di una programmazione seria e costruttiva onde poter finalmente risolvere questa emergenza per un settore primario per l’intera collettività.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.