Festa speciale per i 15 anni del ragazzo di Dragoni

0

Maria Bartolo.  Mamma Rosalba e papà Pasquale volevano questo grande evento per il loro amato figliolo. E lo hanno organizzato, non tralasciando nulla. Pensando a tutto. Festeggiava 15 anni, Nicola Raviele, e per lui è scattata una grande catena di solidarietà. E  tante persone dell’ Alto Casertano e dell’intera penisola, con i media nazionali hanno mostrato un grande cuore.  Un grande evento. Unico nel suo genere. Tutti intorno a Nicola: squadre di calcio, giocatori di serie inferiore e di serie A, dj, animatori, amanti delle due ruote, maestri dei fuochi pirotecnici, personaggi dello spettacolo  e della televisione nazionale. Animazione, sport, spettacolo. Per Nicolino sono arrivati a Dragoni  due bravissimi e creativi dj di cui sentiremo sempre di più parlare, Marco La Villa e Fiorentino Tabacchino, alias “Tekno Masters Group” nativi di Pietramelara, professionisti del settore, due giovani, che vantano all’attivo ottime produzioni di remix. Una due giorni iniziata a Raidue, con gli auguri formulati al ragazzo, dalla bella Adriana Volpe e Giancarlo Magalli, conduttori della trasmissione “I Fatti Vostri”. Poi il motoraduno, a cui hanno partecipato centinaia di centauri, provenienti dall’intero centro-sud. A seguire in serata l’arrivo  e l’ esibizione di Nando De Renà, sosia-principe di Renato Zero, incoronato dallo stesso nella trasmissione “Domenica In” del 1999. Cantante-emulo,   che nell’occasione sbaragliò migliaia di sosia nel concorso indetto da Raiuno, protagonista da anni in diverse trasmissioni  di Raiuno, Raidue, Italia Uno, Rete Quattro e Canale 5(Momenti di Gloria,  Domenica In, Re per una notte, Sette per Uno, etc., etc.  Nando De Renà, sosia numero uno in Italia del re dei sorcini, è stato uno dei grandi protagonisti della emozionante serata. Ha mostrato grande sensibilità, un cuore immenso: doveva cantare tre o quattro brani, invece, ha fatto quasi l’intero show che porta in giro negli stadi di tutta Italia (20mila spettatori ad un suo concerto nello stadio di Scafati) .

Un fenomeno, quello dei sosia, molto in voga negli ultimi tempi. Successo spiegato dal fatto, che è meglio avere una copia, che avere niente, come succede per i falsi d’autore, è meglio un’immagine del personaggio, che l’assenza totale dello stesso, dovuta a costi iperbolici: in mancanza dell’originale,  il sosia “clonato”, con professionalità, può essere eletto a star, regalare emozioni, destare curiosità, specialmente tra il popolo della notte. In Italia,  l’emulo “vive” di ospitate televisive, passaggi in discoteca, nei party, per eventi mondani, vita legata a doppio filo, ai successi delle star, con cui il sosia condivide in scala, impennate e cali di popolarità. Emulo, anticipazione del clone. Presenti alla serata: Emanuele, dinamico animatore nel reparto oncologico pediatrico SUN (Seconda Università di Napoli), che, in collaborazione con l’Associazione Make Awish e Diamo una Mano ha preparato una gradita sorpresa per Nicolino: Un completo del Milan Calcio, comprendente la maglia n.27 del mitico Prince (Boateng), autografata dal grande campione per Nicolino. Presenti, inoltre, il poeta Paolo Pinelli, reduce da passaggi televisivi a Raiuno e Raidue, i due giornalisti, Michela Vigliotti ( tra le vincitrici del  Premio Internazionale per la PACE “DONNA CORAGGIO 2012”)- giornalista che rappresenta la gioventù propositiva, il giornalismo impegnato e sensibile alle tematiche della Pace e dell’impegno civile, che recentemente ha ritirato il Premio) e Giuseppe Sangiovanni, che lavorando in sinergia, hanno  dirottato Raidue e sosia nell’alto casertano per l’atteso evento: operatori della comunicazione che cureranno (freschi di nomina) l’Ufficio Stampa del Concorso Nazionale di Bellezza Miss  e Mister Sordi  2012, che si terrà l’8 settembre  nella Reggia di Caserta. “Mi preme ringraziare, tutti i partecipanti e tutte le persone che hanno contribuito alla realizzazione dell’evento, i due dj(bellissima la clip montata per Nicola, con base musicale aderente), Nando De Renà (ndr. sosia di Renato Zero);  Raidue, Magalli e Adriana Volpe,  mostratisi  assai sensibili; i motociclisti, i ragazzi delle medie; il maestro dei fuochi d’artificio, Vincenzo Perretta, i giornalisti, il sindaco che ha concesso i locali per la festa, il comandante  Marsilio, della Stazione dei carabinieri di Alvignano. Delizioso  e infinito il buffet per le tantissime persone presenti.

Per i cronisti presenti all’evento, una serata  bellissima, ricca di emozioni. Giornalisti,  rei di raccontare spesso verità scomode, più volte , nel corso della serata sorpresi  con gli occhi lucidi. A dimostrazione del fatto che anche loro hanno un cuore che si apre! E Nicolino  è entrato dentro dal giorno del primo incontro!

Maria Bartolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.