Cerreto: La Società operaia visita i Musei Vaticani e le due Cappelle Sistine

0

Giuseppe Ciaburri. Domenica 29 aprile la Società operaia di Cerreto Sannita ONLUS si recherà di nuovo a Roma per visitare i Musei Vaticani e l’annessa Cappella Sistina. I Musei Vaticani costituiscono un complesso di eccezionale importanza per la ricchezza e il pregio delle opere che vi sono riunite e per la sontuosità degli ambienti che le ospitano. Oltre a conservare un patrimonio pittorico unico, vi è allestita la più grande raccolta di antichità esistente. I Musei Vaticani sono 12 (i più importanti sono la Pinacoteca Vaticana, il Museo Egizio, il Museo Etrusco e il Museo delle Carrozze). La Cappella Sistina, dedicata a Maria Assunta in Cielo, è uno dei più famosi tesori culturali ed artistici della Città del Vaticano. Fu costruita tra il 1475 e il 1481, all’epoca di papa Sisto IV della Rovere, da cui prese il nome. È conosciuta in tutto il globo sia per essere il luogo nel quale si tengono il conclave e altre cerimonie ufficiali del Papa, sia per essere stata decorata da una delle opere d’arte più conosciute e celebrate della civiltà artistica occidentale, gli affreschi di Michelangelo Buonarroti.

Nel pomeriggio sarà l’occasione di visitare un’altra “Cappella Sistina”, meno famosa di quella michelangiolesca ma ugualmente bella, cioè la Cripta di San Magno di Anagni che per i suoi 540mq di affreschi è stata ribattezzata la “Cappella Sistina del medioevo”. Questi affreschi, risalenti al XII-XIII secolo, stupiscono per la semplicità delle figure e per la varietà di temi trattati (la creazione del mondo, dell’uomo e dei quattro elementi fondamentali; la storia dell’Arca dell’Alleanza; l’Apocalisse ecc.).

Per informazioni la Società operaia resterà aperta tutte le domeniche di marzo e aprile con orario 10,30-12,30 e 16,30-18,30. Cellulari: 320.67.39.139 e 388.90.44.936.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.