Solopaca: replica all’articolo di Giuseppe Casillo. Elezioni Cantina Sociale

1

Antonio Santonastaso. Oggetto: replica all’articolo del 6\2\2012 a firma di Giuseppe Casillo. Elezioni Cantina Sociale di Solopaca. / Alla Cantina Sociale di Solopaca si sono svolte delle elezioni per la carica di Presidente e del Consiglio di Amministrazione in cui erano contrapposte due liste, entrambe non contrassegnate e\o sponsorizzate dall’Amministrazione Comunale di Solopaca.

Non vi è nessuna traccia di ciò ed è del tutto inventato quanto affermato e sottoscritto dal Sig. Giuseppe Casillo. Questa Amministrazione Comunale è ben consapevole del ruolo che le compete e del rispetto che si deve ad Istituzioni esterne, in particolare quando esse sono chiamate ad eleggere organi alloro interno.

Posso comprendere l’euforia del momento da parte di chi ha sostenuto e sponsorizzato la lista di Carmine Coletta e per la vittoria ottenuta, ma è del tutto arbitrario voler interpretare la vittoria quasi come una sorta di rivincita per le tante sconfitte subite in altri campi, vedi anche le ultime elezioni amministrative a Solopaca. “L’invenzione” del Sig. Casillo, a parte la sua assoluta infodatezza, rischia solo di mantenere ed alimentare i già compromessi rapporti personali tra alcuni soci a danno principalmente e soprattutto degli interessi generali della Cantina Sociale di Solopaca.

Grato per l’ospitalità, saluto cordialmente.

Il Sindaco Antonio Santonastaso

______________________________

Allegato:

Testo della missiva originale  inviata a Vivitelese :
 Scan0001 .pdf

1 commento

  1. In riferimento alla smentita del sindaco di Solopaca relativa al presunto appoggio dato dall’amministrazione in carica ad una delle liste candidate per la gestione della Cantina di Solopaca, sono rimasto sconcertato dal tono e dall’acredine usato.
    La cantina è un cardine importante dell’economia di tutta la zona ed in particolare di Solopaca. E’ comprensibile che un amministratore abbia a cuore la sorte di detta azienda. E’ comprensibile che detto amministratore sia anche campanilista. La predetta azienda è nata da un idea di solopachesi, è stata sempre presieduta da solopachesi, è normale che ci fosse qualcuno che teneva che questa consuetudine rimanesse tale. Se poi questo qualcuno è un amministratore non ci vedo niente di male.
    Non credo nella neutralità. Da che mondo è mondo gli esseri umani si sono sempre schierati. La neutralità non è nella natura umana…. Perdonatemi non ci credo…. Per questo motivo non ci trovo nulla di scandaloso sul fatto che un amministratore decida di appoggiare una lista piuttosto che una altra.
    Nel rugby esiste il terzo tempo, la squadra vincitrice si schiera al centro del campo e rende omaggio agli sconfitti. In guerra i vincitori rendono l’onore delle armi agli sconfitti. A Solopaca ci si inalbera e si minaccia di tutto e di più ….. perdonatemi …. non è serio. E’ poco serio cercare il perché ed il per come prendendosela con gli altri. Ho qualche anno e non mi sono mai nascosto, mi sono sempre schierato. Tante volte ho vinto, Tante volte ho perso, non ne ho mai fatto un dramma. Ho sempre fatto gli auguri di buon lavoro al vincitore. La vita continua. Chi ha vinto deve pensare a fare bene per non deludere chi li ha appoggiati. Chi ha perso mediti sul perché è successo senza cercare scuse.
    Una domanda mi sorge spontanea …… se avessero vinto gli sconfitti …… qualcuno avrebbe avuto il coraggio di smentire l’appoggio ?
    Non è successo …… non saprò mai la risposta ……

    Martino Antonio Casillo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.