Finanziamento a Cerreto per l’istituzione di ‘Orti sociali’

0

di Giuseppe Guarino. L’Amministrazione Comunale cerretese rende noto che il Comune di Cerreto Sannita è beneficiario di un finanziamento regionale volto a sovvenzionare l’istituzione degli ‘Orti Sociali’. La Regione Campania, che ha assegnato il finanziamento con decreto dirigenziale n. 47 del 4/4/2011, ha stanziato 25mila euro per il progetto cerretese.

Gli ‘Orti Sociali’ sono una proposta di natura comunitaria, culturale ed ambientale, che si pone l’obiettivo di sviluppare percorsi di integrazione sociale e generazionale, al fine di migliorare sia il reinserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati che la comunicazione intergenerazionale mirata alla diffusione della cultura territoriale.

Essi saranno istituiti nella parte alta di Cerreto, in località San Giovanni. Sarà così garantita ai destinatari del progetto, in gran parte anziani e disabili, la possibilità di operare in un salubre contesto rurale. Beneficerà dell’iniziativa anche il territorio di San Lorenzo Maggiore, che vedrà l’attività degli Orti Sociali affiancarsi a quelle del Centro Diurno Polifunzionale laurentino.

L’occasione preziosa di creare luoghi importanti di integrazione permetterà alle persone svantaggiate di sviluppare e sperimentare le proprie abilità seguendo i ritmi della natura.

I destinatari più importanti, oltre ai disabili (che potranno accedere ad attività socio-occupazionali), sono gli alunni dell’Istituto Comprensivo “A. Mazzarella” che si vedranno coinvolti in percorsi didattici di educazione alimentare ed ambientale, nonché di interazione sociale con gli anziani, depositari di un patrimonio tradizionale sulle colture biologiche autoctone e locali. A sostegno della partecipazione scolastica, verranno realizzati un orto, una serra e un laboratorio con scopi didattici. Saranno, in un secondo momento, coinvolte anche le altre scuole della provincia, al fine di creare una attività di socializzazione tra gli studenti\scolari, gli anziani e i disabili, volta a creare nuovi canali di comunicazione emozionale ed esperienziale.

Partner dell’iniziativa, oltre all’IC “A. Mazzarella” di Cerreto Sannita, la Legambiente di Telese Terme e l’AIAB (Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica) di Napoli. Infine, gli Orti Sociali di Cerreto Sannita godranno anche della collaborazione della Facoltà di Architettura della Seconda Università di Napoli, che con la viva esperienza dell’Orto San Lorenzo di Aversa ha saputo sfruttare appieno il connubio tra natura, cultura e iniziative sociali.

Il Sindaco di Cerreto Sannita, dott. Pasquale Santagata, esprime soddisfazione per l’accoglimento del progetto presso l’Ente Regionale e si dice certo che quest’esperienza non potrà che contribuire a recuperare tradizioni e trasmettere valori, nonché a dare un’opportunità a chi sarebbe altrimenti messo da parte, tramite l’importante coinvolgimento intergenerazionale. Cerreto Sannita, Comune capofila dell’Ambito B3, è così di nuovo al centro di una impegnativa iniziativa sociale che concorrerà senz’altro alla crescita comunitaria.

Nel Sannio, oltre a Cerreto Sannita, godranno del finanziamento sugli Orti Sociali anche i comuni di Montesarchio e Benevento.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.