Adotta una pigotta

0

di Antonio Alterio. A beneficiarne non è solo L’Unicef, ne l’Ass. Il Gigante Buono, neppure l’Istituto Professionale per i Servizi dell’Enogastronomia e dell’Ospitalità Alberghiera “Giovanni Salvatore” di Castelvenere. Ma i veri fruitori sono stati gli Alunni. Una progettazione che non è rimasta solo sulla carta ne ha rappresentato gli stereototipi di qualche ora da spendere aspettando qualche conclusione affidata al convegno di turno. No i ragazzi e le ragazze si sono cimentati in qualcosa che la gestualità, la manualità e la fantasia della e nella creazione hanno prodotto come risultato finale. Parliamo dell’iniziativa intrapresa nell’adottare un progetto che aveva ed ha una funzionalità, un obiettivo condiviso e da condividere, un’efficacia ed un efficienza nel risultato colto. Stiamo parlando del progetto ADOTTA UNA PIGOTTA: le bambole che avranno anche un CUORE DI PEZZA, ma ogni anno SALVANO MIGLIAIA DI BAMBINI. I ragazzi e le ragazze ne hanno realizzato ben 50 e a vedere l’Albero di Natale che fa corona all’avvenimento del 17 e 18 , date in cui anche a Telese Terme si farà la piazza delle Pigotte, è un risultato straordinario.

Ben 50 le realizzazioni una diversa dall’altra in un impegnativo progetto realizzato economizzando tra le altre cose le ore buca o di sostituzione sintomo di una scuola comunitariamente attiva e attenta alla solidarietà sociale dei più deboli dei fratelli diversi valorizzando le diversità come ricchezza, aprendo un canale preferenziale alla gratuità, al dono all’impegno del donarsi. Considerare l’altro come riferimento primario conservando come il Vangelo la sua freschezza, la sua perennità, la sua eternità, : oggi tutti fanno riferimento ai rami dimenticando il tronco”. I rami sono le sfaccettature dei volti dei ragazzi e ragazze, alunni/e che si innestano su di un tronco chiamato Valore e identificativo…chiamato Gesù. Culturalmente per affermare che la locazione, “vita eterna” è sinonimo di “vita divina” e passa attraverso piccoli e quotidiani gesti come questi. Parafrasandolo potrei dire che la locuzione “attualità” è sinonimo di “divinità”, cioè gesti animati dalla bontà, dall’amore, dall’amicizia, e dall’integrazione. Al di sopra di tutto la carità- ed è vero che Gesù è attuale, lo è perché ha convinto più che con la sua predicazione, con la sua santità permettendo all’uomo moderno di credere in lui, di inchinarsi davanti a lui.

Ma quando, ed è questo il nostro auspicio, ci si accorge che i suoi rami affondano in quel tronco che è Gesù, inizia allora il miracolo della preghiera e dell’affidarsi a Lui per un mondo più umano e più giusto. In questi giorni in Istituto a Castelvenere inizierà la settimana di Condivisione e i ragazzi e le ragazze aspettano tutti a visitare e sostare davanti all’ Albero Alternativo che con le offerte che realizzerà continuerà a dare un aiuto all’AFRICA PER COMBATTERE LA MORTALITA’ INFANTILE. Grazie a tutti coloro che saranno sensibili e coglieranno l’occasione di essere felici mirando alla felicità che è l’unica cosa che possiamo dare senza avere. La realizzazione del progetto è stata possibile grazie all’Unicef di Benevento con la presidente Maffei Carmen, la collaborazione di sinergie territoriali del Gigante Buono di Telese Terme, l’intuizione del corpo Docenti che hanno voluto il progetto la prof. Di Cerbo, Orsini, Macolino, Pastore e l’instancabile Prof. Alessandra Salomone, tutte le volontarie anche della terza età che si sono cimentate a sferruzzare i vestititi lasciando una dimensione planetaria di integrazione e felice convivenza tra generazioni, tutti coloro che a vario titolo si sono prodigate per la riuscita e il risultato raggiunto e un plauso alla fiduciaria Teresa Pietropaolo e al Dirigente Scolastico prof. Reodolfo Antonio Mongillo per aver colto l’opportunità di incidere nel e per il tessuto sociale delle nostre realtà locali, marcando un’impronta di cristianità autentica, fin quasi a consentirci di parlare di una Scuola Pilota D’ATTUALITA’ D’INSIEME.

Telese Terme 12-11-2011 addetto stampa ass. Il gigante Buono Alterio Antonio

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.