Basket Telese Terme – Basket Team Stabia 79-57

0

di Alfredo Canelli. Ritorna il sorriso sugli spalti del Palafoschino. Il Basket Telese Terme torna a vincere tra le mura “amiche”.Prestazione convincente dei ragazzi di coach Posillipo, che contro uno Stabia poco brillante riescono ad imporre il proprio gioco e ad evitare l’ennesimo sacco dinanzi al “proprio” pubblico.
M.PELLEGRINO:  s.v. Ancora fermo ai box, ma per come ha tifato ed incitato i suoi compagni, con il motore rombante pronto a tornare in pista. SAETTA McQUEEN
A.POSILLIPO: 6: Entra in campo per far rifiatare i compagni e la sua prestazione non lascia a desiderare, tanto da entrare anche a referto con due punti all’attivo. Rimossa la sua firma dalla domanda per un comodo divano in panchina, ormai per lui entrare in campo è un’abitudine. RENEGADE
G.DEL BASSO: 6,5: Nonostante i 17 punti, che possono ingannare e che gli regalano il mezzo voto in più, la gara del 7 telesino non è stata, a nostro modesto parere, alla sua altezza. Ancora troppo impreciso al tiro, quello che lo salva è il suo spirito da leone, grazie al quale lotta su ogni pallone recuperando qualche rimbalzo importante in attacco. Imponente un suo recupero a centro campo dove sembra volare. Anche questa domenica ci costringe a parlare del suo lato B: “Tastato” dalla sig.na arbitro, dopo esserle caduto ai piedi come il più navigato dei latin lover. RICHARD GERE
G.MOCCIA (K) S.V. Per noi meriteresti 4 (q-u-a-t-t-r-o); quando ti arriva la palla devi tirare!!!Pezza a colori del capitano :”io tiro solo quando bisogna fare punti”.Noi ti rispondiamo: “una cosa ‘e fa… ‘E TIRAAAAAAAAAAA! “
F.DEL BASSO: 6+ Una sorpresa vederlo in campo già a metà del secondo quarto, piano piano si sta ritagliando il suo spazio all’interno della squadra con carattere e personalità. Buona la prova del cucciolo biancoblù, che in alcuni frangenti ha mostrato gli artigli in difesa e i denti in attacco. Sei sulla buona strada per raggiungere il capo branco. SIMBA
A.TARDI: 6– La sua prova non è stata brillante come al solito. Un primo tempo un po’ in affanno ed un secondo in lenta ripresa, che gli vale la sufficienza. Ingiustificato il tecnico a bocce ferme per un’accesa discussione con l’arbitro, dopo un gesto poco sportivo del 9 avversario. Mamma mia da dove l’ha messa!!! – esclama sbalordita la curva – dopo che il 10 telesino pesca dal cilindro una splendida bomba dall’angolo (di casa mia!). Purtroppo non tutte le magie gli riescono stasera. MAGO CASANOVA
G.PORFIDO 6  Iniziamo con una nota suggeritaci dal coach under 17: “Gianlù meno naif e più accademico”! Stilisticamente affascinanti quanto incomprese le sue invenzioni. Forse a causa della sua giovane età, non riesce ancora ad arginare il fiume di talento che scorre dentro di lui. Abbiamo notato che ha seguito il nostro consiglio di tagliarsi i capelli… adesso ne abbiamo un altro: “Cambia parrucchiere!”  FIGARO (Barbiere di Siviglia)
T.COPPOLA S.V. Passerella sul finale della partita anche per il giovane under. Sperava di godersi da solo il divano, visto l’impiego in partita dei suoi compari, ma il coach decide che anche per lui è arrivato il momento di sgranchirsi. EPPUR SI MUOVE
A.VECCIA 8 MVP Si contende la palma di migliore in campo con Della Peruta, alla fine la spunta lui per l’ottima prestazione sempre costante dall’inizio alla fine del match. Ordine, disciplina e maturità messi in campo dalla guardia telesina che chiude con 15 punti all’attivo. La curva si gasa e lo ringrazia per il bel gesto della dedica dopo la bomba. Dirige i movimenti dei compagni, detta i tempi della partita, realizza degli splendidi assoli per comporre la marcia trionfale. GIUSEPPE VERDI
F.DELLA PERUTA 7,5: Siamo orgogliosi di poterti fare una pagella, specialmente dopo un’ottima prestazione come quella di stasera. Finalmente ci ha fatto vedere di cosa è capace. Gioca per la squadra e non per se stesso, in attacco aggressivo più che mai: strepitoso il contropiede con schiacciata finale, dopo aver rubato palla. Insuperabile in difesa soprattutto quando con una stoppata piena di vendetta stronca il tiro di un avversario(…chissà chi aveva impersonato in quel pallone!) la palla a spicchi vola via lontano tanto da pagare il biglietto per rientrare in campo. Per vederlo giocare così evidentemente bisogna farlo arrabbiare. INCREDIBILE HULK
A.DJUKANOVIC 6.5: mezzo voto in più per i 19 punti segnati e la caterva di assist, la sua prestazione ancora una volta non ci convince. In difesa inesistente, troppi i rimbalzi difensivi concessi agli avversari. In attacco poco preciso dalla media e lunga distanza. Il tabellino inganna: prestazione quasi anonima per i suoi livelli. SI PUÒ DARE DI PIÙ
Coach POSSILIPO 6,5: Forse il voto è basso per come ha preparato la partita, ma siamo qui a commentare il match. Abbiamo finalmente visto un gioco in attacco, in difesa ancora qualcosa da rivedere, ma tutto sommato, la prestazione, condita con una vittoria, ci lascia sperare per il futuro. Bello il gesto di incoraggiamento rivolto al giovane Del Basso dopo il doppio errore dalla lunetta. Una sola cortesia le chiediamo coach: “Meno imprecazioni, (secondo noi sempre giuste)…ci sono i bambini sugli spalti”. È solo la prima vinta in casa, non saliamo subito sul carro dei vincitori, ma cerchiamo di abbandonare quello dei perdenti. COCCHIERE
MaZziniere S.V. Ha fatto la fine del Moccia, non entra mai in campo. DESAPARECIDOS
Curva 9 con il “cuore” rivolto alla squadra, anche stasera la curva si è presentata numerosa al Palafoschino, e non ha ricevuto il solito “picche”. Il voto alto è anche per la standing ovation riservata ai giocatori alla fine del match (ci si aspettava forse una risposta più calorosa dal campo). Come abbiamo già dimostrato, ci siamo sempre stati: sia quando si vince che quando si perde. ONNIPRESENTI DIARIO DI BORDO…CAMPO.
Siamo contenti di aver rivisto sugli spalti il piccolo Giacomo, dopo l’intervento al braccio. Questa volta però la mamma lo teneva col guinzaglio corto. Brava Giovà!
Un parterre d’eccezione stasera sugli spalti. Tra ex giocatori ed ex allenatori brillava una stella dello sport italiano: Marco Tremigliozzi. Te l’avevamo promesso…SEI BELLO!
La Jack& CO. ha una bomba alla Maurizio Mosca: Probabile ritorno tra le fila del Telese di un ex, D.M. oggi in forza al C.C.
È piacevole ogni tanto trovare un arbitro donna, ancora di più se col tanga. Purtroppo per noi aveva occhi solo per Peppino Del Basso. Lucia avvisata…
Segnaliamo che il 9 avversario era l’antitesi del basket, l’antitesi della sportività e più volte è stato ripreso giustamente dalla nostra curva. I nostri complimenti invece vanno al numero 14 avversario, un giovane del ’96 che non ha per nulla sfigurato per l’intera partita. DS ti sei segnato i dati?

(27-17, 46-32, 71-47)
Tabellino Basket Telese T.: Pellegrino n.e., Del Basso G. 17, Tardi 10, Moccia, Posillipo A., Veccia 15, Coppola, Porfido 2, Del Basso F., Della Peruta 17, Djukanovic 19. Coach: Possillipo D.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.