Amorosi e lo scempio ecologico

2

di Alberico Lepore. Oggi, come ogni tanto faccio, sono andato “abbasc’ scium” e per la strada ho incontrato un tir con rimorchio pieno di tronchi, subito ho pensato “ca s stann futten u lignam” ma una volta giunto sulle sponde del fiume ho visto altri due camion che caricavano tronchi, per non portarvela per le lunghe, non c’è più una pianta sulla sponda del Volturno lato destro del ponte ad Amorosi e pensare che ce ne erano centinaia e centinaia.

Allora sono andato subito dai vigili e li ho trovato il vigile Pietro che mi ha “rassicurato” dicendomi che aveva sentito parlare di questo fatto l’assessore all’Ambiente Francesco Salvione con Enzo il vigile.

Io tutto “contento” sono tornato a casa “rassicurato”.

2 Commenti

    • Ci vuole coraggio, ed il gesto di Alberico Lepore va solo apprezzato, a fare una denuncia del genere perchè spesso ti cadono le braccia ed hai la sensazione di parlare nel deserto: da almeno quattro anni si parla della riqualificazione della parte amorosina del Volturno ma tutto si limita a vuote parole se non propaganda elettorale, qualunque sia lo schieramento che si trova ad amministrare. A proposito: nel corso dell’ultima campagna elettorale un candidato espresse con forza un slogan che recitava, più o meno, “fate un giro per il paese e vedete com’è ridotto”. Evidentemente non si trattava di un candidato di una lista uscente. Ebbene, sarebbe bello che questo candidato, che adesso fa parte dell’attuale amministrazione, chiarisse se un giro per il paese se lo fa ancora, oppure se per lui il paese termina nei pochi metri quadrati della piazza. E’ purtroppo l’ennesima vicenda triste,tristissima che attanaglia Amorosi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.