Telese Terme: è finita un’altra estate… è tempo di bilanci

0

di Maria Angela Ferrara. Certo la crisi si sarà fatta sicuramente sentire… ma bisogna riconoscere che ha prevalso :” L’importanza del fare”……e quelle attività lontano dai salotti della politica stranamente hanno reso più del dovuto lanciando dei segnali ben precisi che pensiamo sia ora di cogliere. E’ sotto gli occhi di tutti ed è palese che la palma d’oro quest’anno così come da ben lunghi quattro anni ormai và all’ associazione il Gigante Buono. Una manifestazione che ha condotto il pubblico e i turisti intervenuti numerosi alle serate, in una passeggiata-racconto, sapendo toccare aspetti culturali, emozionali, veri dello spaccato che è e rappresenta la Valle Telesina. Un percorso capace di far cogliere le particolarità della proposta e di trasmetterle a ciascuno di noi. Significa che si sta costruendo un contatto diretto con i paesi vicini, le aziende, i commercianti, le varie categorie che ci portano a considerare e fornire le conoscenze delle tradizioni, delle culture, della storia locale, dello stare insieme, spesso soggetta a rapida trasformazione, offrendo spunti e contributi importanti alle realtà zonali. La politica visto ciò ne deve prendere atto ed oggi è chiamata a sviluppare con urgenza nuovi compiti nell’era della globalizzazione. Attraverso i fili di tradizionali-aggregazioni, il genere umano si trova a dover ripensare il senso delle proprie appartenenze e il modo di comunicare tra di esse. Alcuni amici presenti nelle serate che hanno visto la cittadina termale protagonista come l’assessore alla cultura della provincia di Frosinone e di Latina, come la stessa giornalista-scrittrice Paola Bosca, evidenziano che l’impegno del decisore politico è quello di creare e supportare le situazioni come queste capaci di coniugare un filo d’union dove alla base dell’emozione si evince la cultura che è alla base di una società e che il “turismo emozionale” è il volano per acquisire senso critico e cercare di andare dentro le cose, approfondendo. Sostenere manifestazioni in grado di contestualizzare e problematizzare le identità locali è sintomo di crescita per la collettività e il bene comune.  Per implementare ciò il managment Riccardo Benini presente l’ultima sera, ha notato la riscoperta di una tradizione come valore aggiunto alla promozione della cultura e del commercio e quindi ricerca del benessere. Infatti ci dice, scaturisce un’analisi dei vivaci percorsi della programmazione posta in essere, “Humus Socio-Culturali, che tali eventi riescono a suscitare, a catturare nelle persone e nelle diverse comunità. Accomunano, tengono insieme adottano strumenti di contatto semplice che servono al locale, al nazionale, al mondo. E conclude , per dare un senso alla propria condizione umana. Infatti il territorio dove noi viviamo, -ha evidenziato-, porta con sé una serie di informazioni che parlano della nostra storia, della nostra civiltà, della nostra cultura, e dell’evoluzione temporale di ogni singolo elemento. L’analisi spaziale e temporale costituisce gli assi portanti tesi a valorizzare i rapporti sociali e le interconnessioni che tali rapporti generano nelle modificazioni dello spazio naturale. E per rendere ancor più efficace questa estate…siamo già al lavoro per la raccolta di quaderni, quadernoni zaini e tutto l’occorrente per rendere meno dolorosa ad alcune famiglie della comunità telesina la ripresa delle attività didattico-scolastiche, tutte le persone di buon cuore possono recarsi presso la sede Sociale dell’Ass. IL GIGANTE BUONO sita al Palazzo OTTAVIANI viale Minieri 85, citofonando al terzo piano possono depositare i materiali e l’occorrente che sarà distribuito alle famiglie più bisognose previa graduatoria stilata in base al reddito familiare, cercheremo di accontentare più famiglie possibili, la sede è aperta dalle ore 17,00 alle ore 18,30 tutti i giorni ad esclusione del sabato e della domenica. Per coloro che hanno da mettere a disposizione i libri dello scorso anno in buono stato è possibile consegnarli e faremo in modo di offrirli in comodato d’uso alle famiglie che non possono permettere di affrontare la spesa. Come diceva Socrate, “ Non dalle ricchezze ma dalle virtù nasce la bellezza”. E come diceva Don Bosco: “ Non mandate al domani il bene che potete fare oggi, perché forse domani non avrete più tempo”-Poi comunicheremo più avanti le date dello sportello di ascolto che sarà attivo nella sede sociale dove i protagonisti saranno i giovani, gli adolescenti i ragazzi u’ora al sabato per essere ascoltati e per capire che insieme siamo per la Vita, incontri dove parlerete delle tematiche che più vi interessano e dove troverete persone che sono disposte ad ascoltarvi, vi aspettiamo e saremo più precisi successivamente al prossimo articolo……. A tutti Voi brava gente un saluto ed un grazie affettuoso dall’ass. Il Gigante Buono di Telese Terme.

 

A cura del Presidente Maria Angela Ferrara dei componenti il Direttivo e i soci.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.