Le parole volanti

0

di Giovanni Lombardi. Era il 29 ottobre 2010, quando dalle pagine di alcuni siti locali lanciavo una sorta di appello per tentare di ridare una collocazione adeguata e dignitosa alla Collezione di farfalle, dono nel 1990 degli eredi dell’avvocato Pascasio Parente al Comune di Guardia Sanframondi .

In pratica, mi rivolgevo all’Assessore alla Cultura della Provincia di Benevento per recuperare le teche che contenevano gli esemplari, verificarne lo stato ed, eventualmente, restaurarle, per far continuare a ‘vivere’ esemplari così belli e importanti; mi rivolgevo anche alle Associazioni guardiesi e alla Pro Loco in particolare , affinché, con varie iniziative, ponessero localmente il problema per arrivare a una definitiva soluzione; ed infine a tutti i cittadini del nostro territorio, il cui interessamento poteva essere determinante e decisivo.

Con sorprendente rapidità, dopo pochi giorni, in data 2 Novembre 2010, l’assessore alla cultura della provincia di Benevento cosi si esprimeva :

…’ Dichiaro la mia disponibilità, nella qualità di Assessore alla Cultura della Provincia di Benevento a collaborare, con il comune di Guardia Sanframondi (ente proprietario) a ogni iniziativa per la salvaguardia e valorizzazione della collezione di farfalle affinché … possano ancora volare…’

A quel punto non potevo non invitare il Comune di Guardia Sanframondi a raccogliere la disponibilità dell’Assessore alla Cultura della Provincia di Benevento ad immaginare ogni utile iniziativa per la salvaguardia e la valorizzazione della collezione di farfalle.

La disponibilità raccolta dal Comune di Guardia Sanframondi si concretizza con un incontro il 26 novembre 2010 presso la casa comunale. La riunione servì per capire lo stato dell’arte rispetto alla problematica sollevata e per discutere sulle iniziative da attivare, da subito, sia da parte del Comune che della Provincia.

Dopo la disponibilità dell’assessore provinciale, Carlo Falato, e del suo omologo guardiese, Carlo Di Lonardo, si decise, per rendere fruibile al pubblico, in tempi brevi, la collezione di farfalle, di lanciare un’iniziativa provinciale per porre l’attenzione sulla tutela di questo importante ed originale patrimonio. Per questo, il Sindaco, l’Assessore alla cultura e il Comune di Guardia Sanframondi, di concerto con la Provincia di Benevento, avrebbero operato, tramite una convenzione tra i rispettivi Enti, per dislocare in modo temporaneo la collezione in ambienti messi a disposizione dal Comune.

 

Dopo circa 6 mesi, oltre 225 giorni da quella data, avrei immaginato più concretezza da parte dei protagonisti di questa vicenda, come al solito tutti disponibili e tutti indifferenti! In questo film già visto, voglio ricordare nei titoli di coda i protagonisti … li ricordo rigorosamente in ordine di apparizione:

  • Assessore alla Cultura della provincia di Benevento
  • Associazioni guardiesi
  • Pro Loco
  • Cittadini del Territorio
  • Assessore alla Cultura del Comune di Guardia Sanframondi
  • Comune di Guardia Sanframondi
  • Convenzione

……………………………………………………….

Per chi voglia approfondire:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.